HomeHARDWAREAlimentatore PSU

Alimentatore PSU

Reading Time: 2 minutes

La parte più noiosa della tua build, l’alimentatore gestisce tutte le tue esigenze di elettricità. La cosa principale da considerare è se può trarre abbastanza energia per eseguire la configurazione. Assemblaggio del computer sul PC Il selettore delle parti dovrebbe indicare il wattaggio del sistema e se l’alimentazione è sufficientemente potente. l tuo alimentatore è probabilmente tanto importante quanto stai assumendo che sia – molto importante. Senza la giusta dimensione dell’offerta, si corre il rischio di causare veramente un danno grave, è la stessa cosa quando si tratta di utilizzare materiali di consumo di fascia bassa.

Come quasi ogni altro componente del computer, gli alimentatori sono disponibili in alcuni stili diversi, non modulari, semi-modulari e modulari sono tutti termini che potresti leggere su una scheda tecnica degli alimentatori.

La differenza è che il cablaggio degli alimentatori non modulari è collegato in modo permanente, i materiali semi-modulari hanno solo un 1 collegato in modo permanente e gli alimentatori modulari possono essere completamente personalizzati in base alle proprie esigenze.
Quando scegli il tuo alimentatore, di solito puoi aggiungere il TDP della tua CPU + scheda grafica (s), aggiungere ~ 500 W e sarai a posto per sempre.

Questa è l’ultima parte su cui vuoi lesinare, in quanto potrebbe portare con sè il tuo intero PC se si tratta di un cortocircuito! Detto questo, vale la pena avere un buon alimentatore.

Ricorda che gli alimentatori sono disponibili nelle taglie ATX e SFX. a meno che tu non abbia una piccola build, avrai bisogno di un’unità ATX. Avrai bisogno di sfruttare la potenza dell’elettricità per dare vita al tuo PC. È qui che entra in gioco un’unità di alimentazione di qualità o PSU.

Evita di sistemarti per l’alimentatore più economico da collegare alla tua nuova macchina.

Se acquisti componenti carini, ma fai un penny per il tuo alimentatore, potresti scoprire che hai letteralmente bruciato il tuo investimento. Quando si sceglie un alimentatore, è necessario prestare attenzione a diversi aspetti della situazione. Innanzitutto, l’alimentatore ,deve fornire energia sufficiente per tutti i componenti del sistema, con spazio aggiuntivo in alto per un margine di sicurezza.

Siti come Newegg hanno i loro calcolatori di alimentazione, con vari gradi di complessità a seconda di quanto in basso in questa particolare tana del coniglio vuoi saltare. In generale, 500W eseguirà un desktop senza una GPU, 1000W gestirà una GPU midrange o inferiore e una GPU di fascia alta ha bisogno di almeno seicento watt.
Secondo, considera il numero di spine a sei o otto pin per l’alimentazione delle GPU.

 

Due spinotti a otto pin (o una combo a sei-pin / otto-pin) guideranno una singola GPU, mentre quattro o più potrebbero essere necessari per configurazioni multi-GPU.
Ancora una volta, non dare per scontato che un numero maggiore di spine significhi che l’alimentatore può alimentare qualsiasi GPU che si sta prendendo in considerazione: il wattaggio e il pinout devono entrambi corrispondere alla scheda.

L’alimentatore deve inoltre fornire una potenza sufficiente sulle rotaie da 12 V per una GPU di fascia alta, anche se questo non dovrebbe rappresentare un problema per qualsiasi singolo sistema GPU, a condizione di seguire i suggerimenti sopra riportati.

Notta:non acquistare un alimentatore generico da un rivenditore senza nome. Non posso, non posso, non posso sottolineare abbastanza questo. Galloni d’inchiostro sono stati versati su questo punto e puntano tutti nella stessa direzione.

HDD / SSD
BIOS, Windows e driv
Rate This Article:
error: Content is protected !!