Aprile 18, 2019

Assemblare un PC da Gaming

Virtualls21.it ti consente di creare un sistema ad alte prestazioni adatto alle tue esigenze.

Quando sarà il momento di effettuare l’aggiornamento, avrai le fondamenta per gestirlo da solo – facendo in modo che il tuo investimento paghi a lungo termine.

Assemblare un PC da Gaming

Assemblare un PC da Gaming

Sia che tu ami  sparatutto in prima persona o la caccia al tesoro nei paradisi pixel, ci sono momenti in cui hai desiderato un po ‘di più dalla tua esperienza di gioco.

Forse vuoi sperimentare i tuoi mondi virtuali in alta definizione, o sei curioso di sapere esattamente cosa fa funzionare il tuo computer .

Non solo hai il controllo completo sui componenti che scegli, ma puoi anche guardare da vicino e vedere cosa fa girare un PC.

Tutto ciò di cui hai bisogno per costruire il tuo primo computer da gioco è l’insieme giusto di parti, un cacciavite e un po ‘di pazienza.

Se hai mai passato un po ‘di tempo a cercare consigli su un nuovo computer, è probabile che qualcuno ti abbia detto di “costruire un desktop“.

C’è un motivo: costruire il tuo desktop è quasi sempre più economico che acquistarne uno da un produttore.

Il problema, ovviamente, è che devi sporcarti le mani. Ma costruire un PC nel 2019 non è probabilmente così difficile come immagina; è un po ‘come mettere insieme un set di lego. Uno degli aspetti più scoraggianti è quello di assicurarsi che tutti i componenti che compri effettivamente, sai, lavorono l’uno con l’altro.

È un’ottima risorsa che ti consente di raccogliere le tue parti, visualizzare le build consigliate e vedere i prezzi di vari venditori.
Infine, non preoccuparti troppo di ottenere l’ultimo e il più grande.

Tentare di proteggere a prova di futuro il tuo PC non è una buona idea; i componenti più costosi forniscono rendimenti decrescenti. Stai meglio acquistando componenti di fascia medio-alta che offrono più valore per il tuo denaro.

Costruire il proprio computer è la risposta:

Scheda Madre

La scheda madre ospita i vari componenti del tuo PC da gioco. Come una madre in carne e ossa, prende i pezzi disparati, li fa sedere al loro posto e li aiuta a comportarsi bene insieme.
Prenditi del tempo per riflettere sugli altri membri della tua famiglia di PC, come la scheda video, la memoria e gli altri componenti che desideri utilizzare, per scegliere una scheda madre che li possa ospitare.

scheda madre

scheda madre

La scheda madre scelta determina le potenzialità del tuo sistema e la quantità di espandibilità che puoi aspettarti in futuro. Ci sono tre tipi di schede madri di base nel mercato dei consumatori, in ordine di grandezza: Mini-ITX, Micro-ATX (mATX) e ATX, EATX (new).

Le schede madri ATX  sono prodotti di consumo standard di dimensioni standard, con un tipico slot di espansione di sette. le schede mATX sono più corte e offrono meno slot, mentre le schede ITX hanno il minor numero di espansioni e slot di memoria.

 

Scheda Madre ATX 

Se non siete sicuri che si desidera, considerare questo: la maggior parte degli utenti non noterà la differenza tra un ATX contro una scheda mATX, per quanto utili funzioni o funzionalità di bordo, mentre un ITX non richiede vari compromessi significativi anche su bassa caratteristiche di livello.

Una buona regola pratica: se sai che hai bisogno di una scheda Mini-ITX per un progetto specifico, questa è una cosa, ma probabilmente vorrai qualcosa di più grande per qualsiasi sistema di uso generale.

 Scheda Madre Mini ATX 

Quando acquisti un caso, li vedrai etichettati come “ATX Full Tower“, “ATX Mid-Tower“, ecc. Qualsiasi chassis con etichetta ATX dovrebbe essere in grado di gestire una scheda madre ATX di dimensioni normali. Ogni caso dovrebbe specificare in modo specifico quali fattori della forma della scheda madre supportano, inclusi gli standard della scheda madre della workstation come EATX di cui non stiamo discutendo qui.

La differenza tra una ATX Full Tower e una mini tower ATX, se entrambe supportano una scheda madre ATX di dimensioni standard, sarà l’altezza e lo spazio all’interno della custodia stessa. La tua GPU e le opzioni di raffreddamento potrebbero essere limitate se si opta per una piccola torre, anche se la scheda madre stessa si adatta sempre allo spazio disponibile.
Il sistema circolatorio del tuo computer, questo è probabilmente il componente che dovresti dedicare più tempo alla ricerca. Per uno, è il componente più fastidioso da sostituire, dal momento che tutto si collega ad esso, e probabilmente dovrai reinstallare il tuo SO se lo fai.

                                                                                                                                               

 Scheda Madre Mini ATX 

Per un altro, poiché si collega a tutto, la scheda madre stabilisce anche quali tipi di componenti è possibile utilizzare. Assicurati che la tua scheda madre abbia tutte le funzionalità che desideri, altrimenti potresti dover acquistare accessori aggiuntivi o perdere del tutto alcune funzioni. Ad esempio, molte schede madri non includono Wi-Fi o Bluetooth a bordo – sì, anche nel 2018. Le aziende si aspettano che tu usi Ethernet o acquisti la tua scheda wireless.

 Scheda Madre Micro ATX 

USB-C è un altro da tenere d’occhio. La nuova porta ha iniziato solo recentemente a essere rilevata dalle nuove schede madri, e molte sono solo la più lenta varietà USB 3.1, non Thunderbolt 3. Al momento non è possibile ottenere Thunderbolt 3 su un AMD scheda madre.

Infine, le schede madri sono disponibili in tre dimensioni generali: ATX, micro-ATX e ITX. Probabilmente vorrai un case ATX per la tua prima build. È il più grande – il che significa un caso più grande – ma ti dà la massima flessibilità per l’espansione.

Processore

La CPU scelta determina la tua scheda madre. La scheda madre scelta determina la CPU (e il tipo di RAM).

 Confuso? Possiamo aiutare…Amazon e piu semplice 

Le CPU si inseriscono nelle prese sulle schede madri, il che significa che la scheda madre deve avere il numero appropriato di pin (o fori, nel caso di AMD). Questo è comunemente definito come standard di socket. Lo standard attuale per socket di Intel è LGA1151, mentre AMD è Socket AM4.

 

La combinazione della CPU e della scheda madre scelta determina il tipo di RAM. Dobbiamo dire “in combinazione”, perché in alcuni casi, le CPU hanno supportato più tipi di DRAM, il che significava che lo standard utilizzato era una questione di supporto della scheda madre.

CPU

CPU

In generale, la scatola della scheda madre ti dirà di che cosa si tratta, e dato che DDR3 sta per uscire, DDR4 dovrebbe essere l’unica soluzione di cui dovresti davvero preoccuparti per quanto riguarda la DRAM. Se sarai in grado di permetterti DRAM è un’altra domanda.
Passata la questione della compatibilità del socket, quale CPU si sceglie ha effetti a catena sul resto della build di sistema. Le CPU di fascia più alta in genere assorbono più potenza e potresti voler utilizzare un dispositivo di raffreddamento migliore con i modelli di fascia più alta.

Assicurati sempre di abbinare il tuo TDP elencato alla CPU con il TDP del dispositivo di raffreddamento che stai utilizzando (le CPU fornite da AMD e Intel avranno un dissipatore di CPU adeguatamente valutato se acquisti parti confezionate al dettaglio).
Le tue scelte qui sono fondamentalmente tra due produttori: AMD e Intel. “AMD brilla alla fine del budget, con chip Intelspesso troppo cari o inferiori alle loro controparti AMD”, afferma Tannahill.

Probabilmente opterei per l’AMD Ryzen 3 1300X, che è in grado di perforare così tanto al di sopra del suo peso che quasi mi dispiace di non averlo ottenuto da solo.”
Con il miglioramento del budget, tuttavia, il consenso passa molto nella direzione opposta.

In media, i giochi hanno requisiti specifici che vengono meglio soddisfatti dai processori Intel,  che opta per un i3 8100 a livello di budget e un i5 7600k a livello intermedio.

Ma spendere un sacco di soldi non significa necessariamente ottenere prestazioni migliori. Potrei spendere 1.000 euro su un ridicolo Threadripper o chip Xeon, ma probabilmente otterrei un FPS più alto e tempi di frame più consistenti da un i5 di fascia alta che costa un terzo di quello.

Tannahill consiglia anche Intel se hai un po ‘di più da spendere. “Per me, la migliore CPU di fascia media sarebbe l’i5 7600“, afferma.

“Un 7600k non ti costerà molto di più, ma, a meno che tu non stia cercando di overclockare, i soldi saranno probabilmente spesi meglio in una GPU superiore o in RAM extra.”

 

Memoria RAM

La RAM può essere una delle parti più importanti del tuo computer, ma è uno dei componenti più facili da scegliere. 16 GB gestirà la maggior parte delle attività per la stragrande maggioranza delle persone per un po ‘di tempo, ed è un po’ eccessivo per i giochi. Se vuoi impazzire, ottieni 32 GB.

Memoria RAM

Memoria RAM

Se hai bisogno di più, probabilmente non hai bisogno di leggere questa guida comunque.
Non preoccuparti della velocità della RAM. È improbabile che qualsiasi 2400 Mhz e oltre possa rallentare le prestazioni. Ottieni tutto ciò che sembra l’offerta migliore
Un consiglio: compra la RAM a coppie. I numeri dispari di ram RAM sono spesso inefficienti.
La RAM è dove i bit di dati sono temporaneamente nascosti fino al suo bisogno di nuovo. Senza abbastanza RAM nel tuo sistema , non hai abbastanza spazio per archiviare questi dati temporanei che non è una buona storia se stiamo parlando di giochi!!!

                                                                                                         

Confuso? Possiamo aiutare…Amazon e piu semplice 

Non hai bisogno di folle quantità di RAM per ottenere quella piacevole esperienza di 60fps che stai puntando, tuttavia, 8-16 GB è l’importo perfetto a seconda del budget. Se stai facendo un sacco di multitasking, vorresti sicuramente essere più vicino a 16 di 8.
Siamo al punto in cui la RAM DDR4 è lo standard nelle nuove versioni, in quanto le CPU Intel più recenti lo richiedono essenzialmente e le schede madri che sono compatibili con le nuove CPU Intel sono solitamente compatibili solo con la RAM DDR4 – mi spiace, ma i tuoi vecchi bastoni di DDR3 non lo taglierà. Fortunatamente, la RAM è relativamente economica rispetto ad altri componenti del PC e sta diventando sempre più economica.

 

Ci sono diverse velocità di RAM, con RAM ad alta velocità più costosa. La RAM più veloce ha anche una maggiore latenza e, a meno che tu stia acquistando premium, una chiavetta CL14 da 8 GB a 2400 MHz sarebbe una scelta migliore di quella CL16 da 8 GB a 3000 MHz. Inoltre, la tua scheda madre deve supportare ciò che la tua RAM può fare, la tua RAM sarà solo orologio fino al massimo della scheda madre.

La tua unità di elaborazione centrale, o CPU, viene spesso chiamata cervello del computer. Controlla il numero di compiti che il tuo computer può eseguire contemporaneamente e quanto velocemente può completare le suddette attività.
Mentre ci sono molte specifiche che puoi usare per confrontare le unità di elaborazione centrale, per la tua prima build è OK trovarne una più economica ma che fa il lavoro. Chiedi agli amici che giocano quali processori hanno e come li apprezzano. Cerca i loro consigli e scegli quello che sembra il migliore per te.

 

 

Scheda grafica

L’unità di elaborazione grafica, nota anche come GPU, scheda grafica o scheda video, è un componente piuttosto appariscente. Non solo ha un bell’aspetto, ma rende i tuoi giochi più fotorealistici senza schiantare il tuo computer o rallentare il tuo gameplay.

scheda video

scheda video

Ci sono siti che mettono a dura prova le schede grafiche e pubblicano recensioni che evidenziano difetti nell’estetica e nell’esecuzione. Leggere questi è un ottimo modo per capire quale carta acquistare.
La tua scheda grafica è di gran lunga la componente più influente e importante in termini di prestazioni di gioco su tutto il tuo PC, senza una scheda grafica, beh, semplicemente non hai la grafica, il che significa che non hai giochi.

Non mi occupo personalmente del vecchio dibattito su AMD e Nvidia, e ho semplicemente lasciato che i punti di riferimento riflettessero su di me per un sacco di tempo. Se una parte produce numeri più alti rispetto agli altri su base costante, bene!

                                                                                                           

HDD / SSD

Le unità a stato solido sono finalmente la norma, solo differenziate da quanto estremo vuoi andare e da quanto sei disposto a pagare per il meglio. Gli SSD appassionati e pro-level sono riservati allo storage non volatile (NVMe e Intel Optane) che hanno un premio ma valgono sicuramente la pena se si eseguono applicazioni che sfruttano appieno l’impatto delle prestazioni 2x. Per il resto degli utenti, gli SSD mainstream sono molto convenienti con capacità decenti, velocità e resistenza e possono raggiungere dimensioni fino a 4 TB.

 

Abbiamo passato decine di ore a testare lo spazio di archiviazione, quindi abbiamo un’idea chiara su quali dispositivi vale la pena acquistare. Abbiamo suddiviso le nostre scelte in sei categorie in base al fattore di forma e alle esigenze illustrate di seguito.

hdd-ssd

hdd-ssd

Questa guida è stata accuratamente realizzata per scoprire e identificare quale unità a stato solido è perfetta per te, un’esperienza semplice e senza problemi.

E, senza dubbio, dovresti quasi certamente salutare un addio non tanto appassionato al vecchio disco rigido tradizionale e sfacciato – dato che per le odierne esigenze di elaborazione e gioco di oggi sono troppo lente, troppo piccole e troppo vecchie.

Se vuoi che il tuo PC sia il più veloce possibile, installa il tuo sistema operativo su un SSD. Assicurati della sua varietà NVMe e che usi un connettore veloce come uno slot m.2 o u.2. Asusha una buona guida su diversi tipi di archiviazione .

 

Se hai bisogno di un sacco di spazio di archiviazione per film e giochi, un disco rigido meccanico tradizionale ti dà il maggior numero di concerti per dollaro. È più lento, ma non importa molto per alcuni carichi di lavoro come guardare video.
Lo storage è disponibile in diverse forme, da HDD e SSD basati su SATA, a unità M.2 più avanzate. Scegliere la configurazione giusta avrà un grande impatto sulla tua esperienza, quindi è utile sapere cosa stai cercando. Può essere difficile sapere esattamente quanto spazio di cui hai bisogno. Fai la tua ipotesi meglio informata. Osserva lo spazio richiesto dal tuo attuale elenco di giochi e utilizza questo numero come punto di riferimento.
Poi c’è un’altra scelta che devi fare. È possibile acquistare un disco rigido o un’unità a stato solido (SSD). Alcune fonti consigliano di combinare un SSD di fascia bassa con un disco rigido per il meglio di entrambi i mondi. Ma se puoi coprire le tue esigenze di archiviazione con un SSD da solo, potrebbe essere utile seguire questa strada, poiché queste unità possono dimezzare i tempi di caricamento, nessun problema.

 

I dischi rigidi standard sono quasi sempre la soluzione di archiviazione più conveniente, pur essendo l’opzione montata internamente più lenta.

Sono perfetti per archiviare musica, film e praticamente qualsiasi altra cosa tu voglia archiviare.
Le unità a stato solido, o SSD, sono l’opzione di archiviazione più veloce a cui i consumatori hanno accesso, ma sono anche le più costose con un SSD da 120GB con circa lo stesso costo di un HDD da 1TB. A causa della loro velocità, le unità a stato solido funzionano meglio come “unità di avvio” e un luogo in cui archiviare i programmi essenziali e, soprattutto, il sistema operativo.
Utilizzare una combinazione di HDD e SSD è una pratica comune per ottenere il meglio da entrambi i mondi, sia dalla sala che dalla velocità.

Se stai solo cercando di eseguire un SSD come “unità di avvio”, 120 GB saranno più che sufficienti per soddisfare le tue esigenze.
Se si desidera includere un’unità Blu-ray nella build, si può certamente, a condizione di scegliere un caso che supporti uno. La riproduzione dei supporti ottici non è così centrale per i PC come lo era 10 anni fa, ma l’opzione esiste e puoi farne a meno.

Alimentatore

 

La parte più noiosa della tua build, l’alimentatore gestisce tutte le tue esigenze di elettricità. La cosa principale da considerare è se può trarre abbastanza energia per eseguire la configurazione. Assemblaggio del computer sul PC Il selettore delle parti dovrebbe indicare il wattaggio del sistema e se l’alimentazione è sufficientemente potente. l tuo alimentatore è probabilmente tanto importante quanto stai assumendo che sia – molto importante. Senza la giusta dimensione dell’offerta, si corre il rischio di causare veramente un danno grave, è la stessa cosa quando si tratta di utilizzare materiali di consumo di fascia bassa.

alimentatore pc

alimentatore pc

Come quasi ogni altro componente del computer, gli alimentatori sono disponibili in alcuni stili diversi, non modulari, semi-modulari e modulari sono tutti termini che potresti leggere su una scheda tecnica degli alimentatori.

La differenza è che il cablaggio degli alimentatori non modulari è collegato in modo permanente, i materiali semi-modulari hanno solo un 1 collegato in modo permanente e gli alimentatori modulari possono essere completamente personalizzati in base alle proprie esigenze.
Quando scegli il tuo alimentatore, di solito puoi aggiungere il TDP della tua CPU + scheda grafica (s), aggiungere ~ 500 W e sarai a posto per sempre.

Questa è l’ultima parte su cui vuoi lesinare, in quanto potrebbe portare con sè il tuo intero PC se si tratta di un cortocircuito! Detto questo, vale la pena avere un buon alimentatore.

Ricorda che gli alimentatori sono disponibili nelle taglie ATX e SFX. a meno che tu non abbia una piccola build, avrai bisogno di un’unità ATX. Avrai bisogno di sfruttare la potenza dell’elettricità per dare vita al tuo PC. È qui che entra in gioco un’unità di alimentazione di qualità o PSU.

Evita di sistemarti per l’alimentatore più economico da collegare alla tua nuova macchina.

Se acquisti componenti carini, ma fai un penny per il tuo alimentatore, potresti scoprire che hai letteralmente bruciato il tuo investimento. Quando si sceglie un alimentatore, è necessario prestare attenzione a diversi aspetti della situazione. Innanzitutto, l’alimentatore ,deve fornire energia sufficiente per tutti i componenti del sistema, con spazio aggiuntivo in alto per un margine di sicurezza.

Siti come Newegg hanno i loro calcolatori di alimentazione, con vari gradi di complessità a seconda di quanto in basso in questa particolare tana del coniglio vuoi saltare. In generale, 500W eseguirà un desktop senza una GPU, 1000W gestirà una GPU midrange o inferiore e una GPU di fascia alta ha bisogno di almeno seicento watt.
Secondo, considera il numero di spine a sei o otto pin per l’alimentazione delle GPU.

Alimentatore ROG-THOR-850P

Due spinotti a otto pin (o una combo a sei-pin / otto-pin) guideranno una singola GPU, mentre quattro o più potrebbero essere necessari per configurazioni multi-GPU. Ancora una volta, non dare per scontato che un numero maggiore di spine significhi che l’alimentatore può alimentare qualsiasi GPU che si sta prendendo in considerazione: il wattaggio e il pinout devono entrambi corrispondere alla scheda.

L’alimentatore deve inoltre fornire una potenza sufficiente sulle rotaie da 12 V per una GPU di fascia alta, anche se questo non dovrebbe rappresentare un problema per qualsiasi singolo sistema GPU, a condizione di seguire i suggerimenti sopra riportati.

Notta:non acquistare un alimentatore generico da un rivenditore senza nome. Non posso, non posso, non posso sottolineare abbastanza questo. Galloni d’inchiostro sono stati versati su questo punto e puntano tutti nella stessa direzione.

Raffreddamento processore

La maggior parte delle CPU è dotata di un dissipatore / dissipatore di calore della CPU, allo stesso modo, la maggior parte dei casi include uno o forse un paio di ventole. Ma, essendo un giocatore per PC, si tratta di personalizzazione e entrambi questi componenti possono essere facilmente sostituiti per qualcosa di più attraente per i tuoi gusti o esigenze specifici.

I dissipatori della CPU funzionano per allontanare il calore generato dal processore per essere aspirati come aria di scarico. I fan del caso lavorano per assicurarti di avere abbastanza aria nel tuo caso e che venga scaricata abbastanza aria.
È disponibile un’ampia gamma di dispositivi di raffreddamento della CPU aftermarket tra cui scegliere, dalle unità di raffreddamento dell’aria di base come la Cryorig H7, alle unità di raffreddamento a liquido più complesse come la Corsair H100i. Ma non tutti i dispositivi di raffreddamento si adatteranno a tutte le sorti, e devi assicurarti di avere lo spazio per il radiatore o il dissipatore di calore che stai per installare.

I fan del caso sono spesso ciò che dà un PC è accento visivo con l’uso di ventilatori a LED. Ad alcune persone piacciono, altre no. Qualunque cosa tu sia, ci saranno sicuramente alcuni fan aftermarket che ti piaceranno, sia visivamente che in termini di prestazioni. Le opzioni di raffreddamento del PC spaziano dai dissipatori di calore AMD e Intel vengono forniti con i propri processori in scatola a varie unità freon multi-stadio esoteriche e piattaforme di immersione a olio senza ventola. La maggior parte degli appassionati optano per metodi di raffreddamento dell’aria più prosaici.
I tipici dissipatori di CPU (Vedi su Amazon) di AMD e Nvidia manterranno la tua CPU a temperature operative normali e funzionerà bene, anche sotto carico.

Non è necessario spendere soldi per un dispositivo di raffreddamento aftermarket, se non si desidera. Se acquisti un dispositivo di raffreddamento aftermarket, assicurati di controllare l’orientamento previsto della scheda madre, l’altezza massima del radiatore e se rende difficile l’installazione della RAM.

Quest’ultimo è un problema comune; molti dispositivi di raffreddamento della CPU aftermarket sovrastano parzialmente gli zoccoli RAM quando installati.

Poiché la maggior parte della RAM in questi giorni ha dissipatori di calore propri, questo può rendere difficile l’installazione o lo scambio di RAM. Se dovessi scegliere un marchio più cool della CPU da consigliare, sarebbe Noctua.

I dispositivi di raffreddamento Noctua non sono particolarmente economici, ma vengono forniti con istruzioni complete a colori, includono hardware di installazione come i cacciaviti, la qualità costruttiva dei loro ventilatori e dissipatori è eccellente e offrono una politica di aggiornamento eccellente.

Se si dispone di un dispositivo di raffreddamento più vecchio, in molti casi, Noctua offre kit di aggiornamento che consentono di continuare a utilizzarlo su una scheda madre più recente.

Dato che le CPU hanno superato a circa 140 W (con una manciata di eccezioni) per un decennio, questo è un ottimo modo per continuare a utilizzare un componente prezioso in grado di raffreddare un nuovo chip altrettanto bene di uno vecchio.

Nota: i dissipatori di calore della CPU sono generalmente classificati in termini di TDP o Thermal Design Power.

Questa è la quantità di calore che il dispositivo di raffreddamento è progettato per dissipare in un determinato periodo di tempo e dovrebbe essere abbinato al TDP elencato della CPU al minimo.

Va bene usare un dispositivo di raffreddamento in grado di gestire un TDP da 150 W su un chip da 50 W, ma non provare a utilizzare un dispositivo di raffreddamento da 50 W su una CPU da 150 W. Non friggerà – siamo un po ‘oltre quel punto ora – ma il sistema potrebbe destabilizzarsi e correre lentamente.

Unità disco ottico (ODD)

Un ODD è ciò che si utilizza quando è necessario scrivere o leggere da DVD, CD, Blurays e altre piattaforme basate su disco.
Una volta che le unità ottiche standard da 5,25 “montate internamente sono diventate lentamente obsolete.

La maggior parte dei produttori di case moderne ha omesso l’alloggiamento da 5,25 “che ha lentamente ma sicuramente reso meno comuni le ODD interne.

Detto questo, le unità disco esterne sono diventate molto più comuni e molto meno costose di una volta. Di solito puoi trovarli a partire da 20euro ed è sicuramente qualcosa che suggerirei di aggiungere alla tua build, anche se non pensi che ne avrai bisogno.

 

Guida come preparare

Prima di saltare dentro e iniziare a dividere le scatole in una folle corsa per far funzionare tutto il più velocemente possibile, fermati! Innanzitutto, devi pulire un paio di lattine e magari mettere quei piatti in lavastoviglie, in questo modo avremo abbastanza spazio per operare!

“Abbiamo bisogno di molto spazio per assicurarci che tutto vada liscio”

Quindi, assicurati di avere gli strumenti giusti in ordine – gli strumenti giusti consistono in un cacciavite  … È molto, lo so Altre cose che potrebbero aiutare sarebbe un piccolo flash, alcune fascette per cavi / fascette per la gestione dei cavi e un paio di pinze ad ago nel caso.

Se hai intenzione di stare sul tappeto mentre costruisci il tuo nuovo PC, ma hai la possibilità di stare su alcuni legni di laminato invece, fallo.

Non solo rende più difficile perdere viti e così via, ma generi molto meno elettricità statica quando non sei sul tappeto, e l’elettricità statica è il nemico del tuo nuovo PC!

Se questa non è un’opzione, o anche se ti senti particolarmente prudente, vorrai prendere un braccialetto antistatico.

1.
Ora che abbiamo uno spazio di lavoro pulito, è ora di iniziare a disimballare lentamente i componenti. Personalmente, mi piace disimballare tutto completamente prima di andare avanti, ma sentiti libero di spacchettare le cose quando ne hai bisogno. La cosa importante è tenere l’hardware che viene fornito con i componenti nelle loro borse originali e con il componente con cui sono arrivati – questo renderà la tua vita molto più semplice in circa 5 minuti.
2.
Poi, vuoi estrarre il manuale della scheda madre (per lo meno) e leggerlo un po ‘, o semplicemente trovare i diagrammi che mostrano dove vuoi collegare le cose – tutti i manuali della motherboard hanno diagrammi come questi e sono fondamentale se vuoi che la tua build diventi liscia! Dovrai fare riferimento al manuale della scheda madre alcune volte mentre colleghi il tuo PC, quindi tienilo da qualche parte a portata di mano.

Tempo di costruire!

Il momento che stavamo aspettando apparentemente per sempre è finalmente arrivato! È ora di mettere insieme questa bestia e vedere cosa può fare!

Installazione della scheda madre

Il primo passo consiste nel montare alcuni componenti sulla scheda madre e pronti per essere installati nella custodia. È molto più semplice seguire questa strada che provare a installare le cose dopo aver montato il mobo.
Personalmente, mi piace usare la scatola della scheda madre come posto in cui posizionare la scheda madre mentre sto installando i componenti iniziali, potresti trovare che funziona meglio e protegge anche il tuo mobo da eventuali danni durante questa fase della build. Andare avanti!

Innanzitutto, dovrai installare il processore aprendo i bracci di blocco, rimuovendo il coperchio di plastica nera e abbassando lentamente la CPU nella presa assicurandoti di far combaciare le frecce (una sulla CPU e una sul mobo). Una volta posizionata la CPU, è possibile bloccarla usando i bracci di tensione per fissarla.

Successivamente, ti consigliamo di installare la RAM negli slot appropriati. Di solito questo è il 1 ° e 3 ° o 2 ° e 4 ° slot, ma il manuale della scheda madre ti dirà esattamente quali utilizzare. Inoltre, tieni presente che nel socket è presente una tacca e sulla barra della RAM effettiva che devi allineare affinché la RAM entri correttamente (o del tutto).


Ora ti consigliamo di montare il dissipatore della CPU, se stai usando il dispositivo di raffreddamento di serie non devi preoccuparti della pasta termica, ma se stai usando un dispositivo di raffreddamento aftermarket questo è quando applicherai una dimensione di un pisello goccia di pasta termica sulla CPU prima di montare il dispositivo di raffreddamento. rimuovere temporaneamente i fan è spesso una buona idea in quanto ti darà molto più spazio per lavorare, e il riavvio dei fan non è troppo difficile una volta montata la scheda madre.

Infine, ti consigliamo di prendere lo scudo I / O della tua scheda madre con cui viene fornito e di inserirlo nell’apertura nella parte posteriore della custodia: alcuni si montano dalla parte anteriore e altri si montano dalla parte posteriore.
Fatto! La tua scheda madre è configurata e pronta per essere montata. Non era troppo difficile, ora era?

Montaggio della scheda madre

Prima di montare effettivamente la scheda madre all’interno del nostro case, prenderemo quel PSU e lo bloccheremo per primo. Se la PSU si monta sul fondo, rivolgi la ventola verso l’alto, e se si monta in cima, guardala verso il basso, quindi fissala con le viti con cui è arrivata e il gioco è fatto!

 

A volte vorrai affrontare il tuo alimentatore in una configurazione montata sul fondo, ma questo dipende dal caso che stai usando.
Ora è il momento di ricontrollare che i distanziatori all’interno della caseali siano posizionati correttamente per le dimensioni della scheda madre che utilizziamo – è probabile che stai utilizzando una scheda madre ATX in un caso ATX e che i distacchi saranno già pronti, ma raddoppieranno controlla solo per essere sicuro
Se i tuoi distanziali sono tutti in ordine, è ora il momento di iniziare ad abbassare il mobo nella tua custodia, assicurandoti di alimentare le varie porte sul pannello i / o attraverso lo schermo i / o prima di fissare la scheda madre al case .
Ora sarebbe il momento giusto per riaccendere le ventole del tuo dissipatore di calore e inserirle nell’intestazione “cpu_fan”.
Un altro passo avanti! Ci stiamo avvicinando ora!

 

Grafica e archiviazione

Ora è il momento di montare la tua scheda grafica, la cosa bella che è. Questa parte è semplicissima, ma a volte può anche essere un po ‘fastidiosa. Inseriremo la scheda grafica in una porta PCIe aperta x16, sono sicuro che tu sai come si presenta in base a come appare la connessione della scheda grafica, se non lo fai c’è un diagramma sopra nella scheda “scheda madre” che ti mostra come appare. Prima di spingere la scheda grafica in posizione, dovrai assicurarti di iniziare dal retro, inserendo le uscite del display attraverso la tua protezione i / o. Una volta installato, fissalo con l’hardware rimosso per installarlo e voilà, la scheda grafica installata! Bene, avrà bisogno di energia, ma arriveremo a quella parte abbastanza.

Ora puoi bloccare qualsiasi HDD o SSD che potresti avere pronto per l’installazione, assicurati che le porte siano rivolte verso il lato non a finestra del case per una gestione dei cavi più semplice. Alcuni casi utilizzeranno l’hardware per proteggere le tue unità, ma alcuni utilizzeranno design senza utensili che non richiedono hardware.
Se stai usando un’unità ottica montata internamente, ora se vuoi inserire la posizione nella tua baia da 5,25 “, in alcuni casi la monterai dalla parte anteriore, alcuni verranno montati dalla parte posteriore.

Cavi e gestione dei cavi

La gestione dei cavi può essere la migliore o la parte peggiore di una costruzione a seconda del tipo di persona che si è. Da una parte, sei quasi pronto per accendere la tua build, ma d’altra parte, i cavi …
Non è troppo difficile avere una gestione dei cavi relativamente decente se si è sicuri di usare gli strumenti a portata di mano, come qualsiasi cravatta che si ha, e le piccole asole che si trovano sul retro del case (dietro la scheda madre).

Praticamente tutti i tuoi cavi gireranno dietro la tua scheda madre prima di tornare a collegarlo, e questo è il modo migliore per garantire una costruzione dall’aspetto pulito.
Non esiste un ordine particolare in cui collegare i cavi, dipende solo dalla configurazione della scheda madre e dall’orientamento dei componenti. La cosa principale è che tutto ciò che ha bisogno di potenza, potenza e tutto ciò che deve essere collegato, è:
Cose come:
• Alimentazione ATX a 24 pin
• Potenza CPU 4/6-pin
• Scheda grafica (a volte ci vogliono 2 connessioni)
• HDD e SSD (entrambi richiedono alimentazione SATA e dati SATA sulla scheda madre)
• Unità ottica (stessa potenza di HDD / SSD, richiede anche dati SATA sulla scheda madre)
• Ventole / dispositivo di raffreddamento della CPU
• Connessioni I / O frontali (il manuale della tua scheda madre ti dirà dove / come vanno)
Ora che hai tutto alimentato, è il momento per il momento della verità! Collega il tuo alimentatore al muro, aziona l’interruttore e premi il pulsante di accensione! Tutto dovrebbe ronzare alla vita e sembra che funzioni!

BIOS, Windows e driver

Wow, ce l’abbiamo fatta! Sapevo che potevi farlo, non avevo nemmeno un punto di dubbio a riguardo! Ora arriva la parte “sit around and wait” che probabilmente sarà super dolorosa mentre guardi tutto installare e riavviare 100 volte, ma siamo così vicini!
Ora che hai il monitor agganciato, la tastiera e il mouse collegati e il tuo ragazzo più grande dopo aver appena assemblato il tuo computer, è ora di diventare tecnico!

Avrai voglia di riavviare / avviare il tuo PC e accedere al BIOS, questo viene fatto premendo un tasto durante la prima schermata di caricamento, a volte il suo “del” a volte è “F9“, dipende solo dalla marca della tua scheda madre – il il manuale ti dirà quale tasto premere.

Una volta entrato nel BIOS, ti consigliamo di navigare nella sezione “avvio / avvio” e selezionare l’unità ottica o USB flash come origine di avvio principale, a seconda del tipo di programma di installazione di Windows che hai selezionato. Assicurati di premere “f10” (di solito) per salvare, uscire dal BIOS e riavviare.

Ora ti consigliamo di inserire il tuo programma di installazione del sistema operativo, sia che si tratti di un’unità flash USB o DVD, quando il PC si avvia ti chiederà se vuoi avviare il programma di installazione e vuoi premere “sì”. Da qui vuoi solo seguire le istruzioni visualizzate per installare il tuo sistema operativo, ma assicurati di selezionare la tua unità di avvio preferita come destinazione di installazione se stai utilizzando più di 1 unità.

Al momento dell’installazione, Windows dovrebbe acquisire la maggior parte dei driver di base che è necessario installare e aggiornare, ma a volte mancherà qualcosa di cruciale come un driver LAN, il che rende così impossibile accedere a Internet per installare / aggiornare altri driver , in questo caso, dovrai utilizzare il disco della scheda madre per installare quei driver e aggiornarli in seguito. Questo è il motivo per cui è una buona idea avere almeno un economico drive ottico esterno che dia il minimo.

USB 4: tutto ciò che devi sapere

Tools Pc
About virtualls21