HomeINFORMATICABrowser Privati

Browser Privati

Reading Time: 3 minutes

Se siete come la maggior parte delle persone, probabilmente non pensate molto alla privacy online.

Non avete niente da nascondere, vero?

Quindi perché dovreste preoccuparvi di nascondere le vostre tracce online?

Il fatto è che se si usa la navigazione normale, come Chrome o Safari, e si fa la maggior parte delle ricerche attraverso un motore di ricerca non privato come Google o Bing.

I siti web di fornitori terzi e di altre entità sconosciute possono monitorare i tuoi movimenti.

Secondo uno studio  sui primi 1 milione di siti web, il web è pieno di localizzatori di terzi.

Le pagine informative, con una media di 40 tracker in background, sono tra i peggiori criminali.

I più comuni tracker, oltre a Facebook e Twitter, sono di proprietà di Google e delle sue controllate, ma molti sono anche gestiti da società o in paesi del Europa.

Anche se accedi alle impostazioni Chrome e abiliti la funzione “Non seguire“, si tratta solo di richieste di navigazione facoltative. Si è scoperto che le grandi società tecnologiche come Google, Facebook e Twitter non soddisfano le richieste di “non-tracciamento”.

Complessivamente, un’azienda tecnologica onnipresente come Google può analizzare la vostra intera impronta in rete per creare un quadro estremamente preciso di voi stessi e di voi come privati cittadini.

Google e Facebook usano questi dati per vendere pubblicità, anche se gli hacker potrebbero usarli per scopi più inquietanti.

Ok, ora potreste pensare che sia il momento di rendere le mie attività online più private.

Il primo e il più semplice sarebbe passare al browser che normalmente usate per convertirlo in “incognito”.

Per esempio, se si usa il cromo, clicca in alto a destra sui tre punti e seleziona Nuova finestra per l’incognito. Il piccolo simbolo di cappello e occhiali e uno schermo scuro vengono visualizzati per rimuovere un semplice clic sull’icona e selezionare “Esci dall’incognito”. Altri browser hanno proprietà o nomi simili.

Usare la modalità browser Incognito significa che le informazioni come la cronologia del browser o i cookie scaricati non sono memorizzati automaticamente sul dispositivo.

Tuttavia, la vostra società può ancora essere visibile per l’organizzazione che fornisce la connessione a Internet, ad esempio a un’università o a una società.
Vi sono tuttavia molti altri dati che possono essere collegati a queste ricerche.

Se usi Google Mail, Google può registrare tutti i tipi di informazioni sugli acquisti online e sui programmi di viaggio in arrivo e collegarli alle ricerche.

E se usate anche Google Chrome Browser, pensate alle incredibili quantità di dati che possono essere estratti dalla cronologia del browser.

Per non parlare del fatto che state usando anche Google Maps e altri prodotti Google.
Ok, forse non volete rintracciare le vostre attività online, quindi dovreste guardare un browser come Tor.

Il sito dello Stargate dice, Gate ti protegge accedendo alle comunicazioni attraverso una rete distribuita di relay gestiti da volontari in tutto il mondo.

Impedisce a chi controlla la vostra connessione a Internet di scoprire quali siti Internet frequentate e impedisce ai siti di visitarli di visitarli per scoprire la vostra ubicazione fisica.

Tor collabora con molte delle applicazioni esistenti, tra cui i browser web, i client di messaggistica istantanea, l’accesso remoto e altre applicazioni basate sul protocollo TCP.

Invece di aggiungere un’estensione a un browser esistente, scarica il browser Tor.

Avverti che Flash, Realplayer e altri Add-Ons sono bloccati.

È anche importante sapere quali script possono essere eseguiti e cancellare tutto alla fine di ogni sessione di sessione Internet, compresi i cookie lasciati da altri siti Web e i browser riprodotti nell’app.

Ho scoperto che questo browser, per la crittografia aggiuntiva, lavora più lentamente di altri, “ma per quanto riguarda l’invisibilità del web, è il migliore.

Può anche aiutarvi a connettervi a Internet nei paesi in cui Internet è bloccato o censurato.”

Tra gli altri browser anonimi c’è Epic, che ha accesso a una VPN gratuita e coraggiosa. In ogni caso, scaricare un browser invece di utilizzare uno esistente come Chrome, Firefox o Safari.

POST TAGS:
Produzione musicale-
Periferiche del comp
Rate This Article:
error: Content is protected !!