HomeHI-TECHCome rendere il PC più veloce

Come rendere il PC più veloce

Se vuoi dedicarti adeguatamente al tuo hobby dei videogiochi, hai bisogno di un PC potente.

L’avvio del computer, in particolare su apparecchi senza memoria SSD, sta diventando sempre più un gioco di pazienza?

Ciò è spesso dovuto al numero eccessivo di applicazioni che vengono avviate automaticamente.

Per vedere quale software richiede quanto spazio di memoria è sufficiente aprire il Task Manager con la nota combinazione dei tasti Ctrl + Alt + Entf
Elimina i servizi di avviamento e accelera l’avvio di Windows

Ora, visto che non può succedere altro, inizia a scaricare Windows, e prima accelera l’avvio di Windows. Con il comando “msconfig” sotto “Esegui”, ne ottieni solo una parte nella scheda Avvio sistema, che inizia con Windows.

Abilita i servizi non necessari

Non solo all’inizio, ma anche in altri casi, esegui spesso programmi inutili in background e rallenti Windows.

Ma nel Task Manager, queste possono essere dematerializzate e disattivate, e andate al vostro posto, e vedrete una lunga lista di servizi attivi.

Attenzione: molti di questi sono utili e devono rimanere attivi, quindi pensate a cosa non vi serve davvero.
La particolarità di Windows Bugfixes è che può essere disinstallato di nuovo.

I relativi file di disinstallazione sono disponibili nella cartella Windows.

In pratica non accade quasi mai che le correzioni vengano disinstallate e, in caso affermativo, subito dopo l’installazione.

Più a lungo si tiene il sistema operativo, più file si accumulano.
La cartella Windows contiene anche la cartella Temp per i file temporanei, che contiene anche i rifiuti.

Il tuo browser Internet ha un’altra cartella temporanea per i file Internet temporanei che devono essere svuotati regolarmente.

Onboard Windows significa che il disco rigido viene ripulito. Alla voce “Avvio / Esecuzione” digita il nome “Correzione dei supporti di dati” e inserisci il tool.

Analizza il tuo sistema e presenta proposte per la cancellazione

Deframmenta il disco rigido

La deframmentazione di Windows 10 ripulisce il disco rigido e aumenta la velocità di lavoro. In Windows 10, la funzione consiste nell’ottimizzare e deframmentare le unità.

Seleziona un disco in questo PC con un clic con il tasto destro del mouse e seleziona Proprietà

Questo hardware non solo è costoso, ma produce anche molto calore residuo e richiede un raffreddamento sufficiente.

I giocatori che vogliono essere all’altezza delle loro aspettative confidano nei vantaggi del raffreddamento dell’acqua.

Ma ci sono anche degli svantaggi:

( proprietari di computer hanno diversi modi di raffreddare il loro sistema, e in particolare il loro processore.)

In linea di massima, chi sceglie la variante boxed con il refrigeratore del produttore non fa errori:

* produttori garantiscono che i frigoriferi boxed raffreddino sufficientemente la CPU durante il funzionamento normale*

Nel progresso dei software e nei sistemi operativi sono stati accompagnati dallo sviluppo di microprocessori contenenti un numero crescente di circuiti, il che ha portato ad un aumento della velocità e delle prestazioni dei personal computer.

Il microprocessore Intel 32 bit, introdotto nel 1985, ha dato alla Compaq Computer Corporation “Compaq s 386 introdotto nel 1986 e alla IBM PS/2 famiglia di computer (introdotta nel 1987) una maggiore velocità di memorizzazione.

La famiglia di computer Apples Mac II ha compiuto progressi simili con i microprocessori Motorola, Inc.

La capacità di memoria dei PC è passata da 64 kilobyte (64.000 caratteri) alla fine degli anni ’70 a 100 megabyte (100 milioni di caratteri) nei primi anni del 2000 a diversi gigabyte (miliardi di caratteri) nel 1990, per essere completamente trasportabile.

Tra questi figuravano i computer portatili, noti anche come portatili, grandi come notebook e computer tascabili meno potenti, i cosiddetti assistenti digitali (PC).

All’estremità superiore del mercato dei PC, i PC multimedia con lettori DVD e sistemi audio digitali hanno consentito agli utenti di gestire immagini e suoni animati (nonché testo e immagini in stand) memorizzati su DVD ad alta capacità.

I personal computer sono sempre più spesso collegati tra loro e con computer più grandi all’interno delle reti per raccogliere, trasmettere e condividere le informazioni per via elettronica.

L’uso di PC è aumentato in quanto le macchine sono diventate sempre più potenti e il loro software applicativo si è diffuso.

Nel corso degli anni 2000, il calcolo e la distinzione della visualizzazione video tra mainframe e computer ha continuato ad essere fonte di confusione:

* PC con più microprocessori sono diventati più frequenti*

I microcircuiti contenenti più di un “nucleo” (CPU) hanno portato i microchip agli acquirenti sul mercato del PC.

E le schede grafiche di lusso, indispensabili per i giochi elettronici più recenti, sono diventate la norma su tutti i computer, tranne i più economici.

Per la prima volta, un’impresa affermata con importanti canali di distribuzione venderebbe un microcomputer.

L’anno successivo un’altra società affermata è entrata nel mercato dei microcomputer.

Rimuove “rifiuti” e usa strumenti software per rendere il sistema più efficiente. Individuano i punti deboli, accelerano l’avvio, eliminano i dati non necessari sulla tessera e li aiutano a sfruttare al meglio il sistema operativo.

Migliora le prestazioni del tuo computer sostituendo in modo mirato singoli componenti.

Ampliando la memoria e l’hard disk l’apparecchio può essere utilizzato ancora più a lungo a un prezzo ridotto.

Ulteriori dispositivi sono disponibili sotto forma di dischi esterni, come dischi rigidi esterni o lettori di schede SD.

Passa a un sistema operativo open-source: l’aggiornamento di un computer non si limita all’hardware.

Il vantaggio rispetto a un nuovo acquisto: con pochi clic il computer può essere riutilizzato senza sovrapprezzo di un centesimo.

I sistemi operativi open source gratuiti come Linux funzionano bene con apparecchi più vecchi e al contempo offrono pacchetti software aggiornati.

Acquistare a basso consumo energetico:

Se hai bisogno di un nuovo apparecchio, acquista il PC o il laptop che soddisfa le tue esigenze.

Per i grandi computer, paghi il doppio: per l’acquisto e per l’elettricità.

Più un computer è potente, più energia consuma di solito.

Prima dell’acquisto conviene quindi riflettere attentamente sulla prestazione del modello di processo e sulle dimensioni dello schermo che soddisfano le esigenze dei prossimi anni.

Oltre ai normali PC desktop esistono anche i cosiddetti PC desktop Compact e i notebook.

I desktop PC dispongono delle componenti più potenti in alcune applicazioni, in particolare nell’elaborazione grafica e nei videogiochi.

Offrono una lunga durata di vita in quanto sono facili da aggiornare e da riparare.

Necessitano però di più spazio attraverso la custodia e consumano più energia poiché i componenti non sono ottimizzati per il funzionamento della batteria.

La CPU è troppo calda

I PC desktop compatti chiamati anche mini-computer risparmiano spazio e risparmiano energia poiché sono dotati di una tecnologia per notebook efficiente.

Inoltre, poiché le prestazioni sono più basse, i mini-computer spesso hanno meno interfacce esterne.

I notebook sono hardware e software che sono stati ottimizzati per un’autonomia prolungata, il che li rende particolarmente efficienti sotto il profilo energetico.

Se lavori più a lungo al computer, per motivi ergonomici consigliamo uno schermo separato ulteriore, una tastiera separata e un mouse separato, poiché sono già obbligatorie per motivi di sicurezza sul luogo di lavoro. Inoltre la durata tecnica è generalmente inferiore

Il consumo di energia di un computer è maggiormente influenzato dal processore, dalla scheda grafica, dal monitor e dall’alimentazione.

In linea di principio, tali componenti dovrebbero pertanto soddisfare i requisiti reali d’uso e non essere sovradimensionati.

Acquistare uno schermo della giusta dimensione: uno schermo troppo piccolo è faticoso se si lavora a lungo.

Ma non dovrebbe essere troppo grande, e notate che il consumo di energia del monitor è spesso più alto di quello del computer.

Inoltre, l’impatto ambientale della sua produzione aumenta in funzione delle dimensioni.

Nel mercato dell’elettronica, gli schermi appaiono spesso più piccoli di quelli che si trovano a casa sulla scrivania

Per suggerire la scelta di un monitor economico.

 

POST TAGS:
La musica è ... ter
Software di mixaggio
Rate This Article:
error: Content is protected !!