HomeNEWSCPU Intel Core i9-10900K

CPU Intel Core i9-10900K

Intel Core i9-10900K
Reading Time: 5 minutes

Oggi, dopo una piccola quantità di speculazioni sulle prestazioni complessive e il consumo energetico, Intel Core i9-10900K e il resto della famiglia di desktop di 10a generazione sono in fase di revisione. È un momento significativo per Intel, data la posizione dominante che AMD ha conquistato nel mercato desktop nel suo complesso.

Nei tre anni trascorsi da quando AMD ha lanciato le sue CPU Ryzen di prima generazione, AMD e Intel hanno stabilito un modello di risposta reciproca. Quando AMD prese il comando con la Ryzen 1800X, Intel rispose con il Core i7-8700K, una CPU a sei core con prestazioni abbastanza forti da riportare la corona delle prestazioni complessive alla Ryzen 7 1800X a otto core.

Quindi, nel 2018, abbiamo visto la 2700X riprendere la corona delle prestazioni complessive dalla 8700K. “Non è un problema”, ha detto Intel, scatenando il Core i9-9900K, una CPU a otto core a un prezzo sostanzialmente più elevato, ma con alcune significative prestazioni.

CPU Intel Core i9-10900K

Quindi, l’estate scorsa, AMD ha lanciato la nuova famiglia di CPU Ryzen 3000 a 7 nm … e Intel ha tenuto il fuoco. Mentre le due società si sono aggrovigliate nel segmento HEDT lo scorso anno, con Intel che ha ridotto i prezzi e AMD ha lanciato nuove CPU a 32 core, le cose sul fronte del desktop consumer ordinario sono state relativamente tranquille.

Per la maggior parte dell’ultimo anno, AMD ha avuto un vantaggio su Intel in termini di consumo energetico (anche se varia in base al chipset), numero totale di core della CPU , prestazioni per dollaro e, in molti carichi di lavoro, prestazioni assolute. La lunga pausa di Intel a 14 nm ha reso progressivamente più difficile per la società competere con l’avanzata microarchitettura di AMD e le transizioni dei nodi di processo.

Il gioco è una delle ultime grandi categorie vinte sotto la cintura di Intel, sebbene la società abbia mantenuto una posizione di forza anche in applicazioni creative come Adobe Creative Cloud. AMD e Intel sono stati generalmente legati a 4K dal 2017, a condizione che si utilizzino impostazioni che effettivamente tassano una GPU, ma a 1080p Intel ha mantenuto un’invenzione modesta.

La Ryzen a 7 nm di AMD ha tagliato la leadership delle prestazioni a 1080p di Intel e l’elevata velocità di clock di 10900K (5,3 GHz) è uno sforzo per riconquistare parte di quella leadership.
La domanda per Intel, tuttavia, è se 10900K può ancora ottenere significativi miglioramenti delle prestazioni dal suo nodo a 14 nm.

Nel 2018, Intel è riuscita a sconfiggere la 1800X di AMD con una CPU che impacchettava due core in meno, ma da allora la situazione è cambiata. Il 3900X rappresenterà la principale sfida per il Core i9-10900K di Intel e, mentre il 10900K avrà una velocità di clock più elevata, manca il conteggio core / thread aggiuntivo.

In generale, ci aspettiamo che le CPU Ryzen dominino nel rendering e nei test delle applicazioni multi-thread, ma Intel continuerà a guidare in termini di prestazioni di gioco non elaborate. Allo stesso tempo, è chiaro che la fisica non consentirà a Intel di continuare ad aumentare la velocità di clock in questo modo. La società ha iniziato a radere 300 micron di materiale dalla parte superiore delle sue CPU per migliorare le loro caratteristiche di trasferimento termico.

Quando Intel sta lanciando il proprio dado per migliorare il trasferimento termico, l’azienda si sta confrontando con i limiti fondamentali delle proprie capacità produttive.
Con il lancio della decima generazione sul desktop arriva l’inevitabile necessità di migrare su un socket CPU diverso. Questa volta, Intel e vari OEM promettono che le schede Z490 saranno aggiornabili ai futuri chip Intel con il supporto di funzionalità come PCIe 4.0.

Se credete alle voci, questo è Rocket Lake, la microarchitettura della CPU di prossima generazione di Intel con funzionalità di backport destinata a 10 nm prima che quel nodo di processo si bloccasse.

Benchmark di gioco

Una reinstallazione completa di Windows sul Gigabyte Z490 Master non è riuscito a risolvere alcun problema – in realtà lasciato leggermente più lento di prima

Aggiornamento  la reinstallazione su una scheda madre Asus a migliorato la situazione ma non l’ha risolta.

Inizialmente, questa sezione della recensione prevedeva con sicurezza che Intel avrebbe vinto la sezione benchmark di gioco. Le cose non sono andate così. I benchmark Gigabyte iniziali erano inferiori al previsto,  reinstallato Windows da zero e ripetuto il test della scheda.

Dopo questo, sono passato a un Asus Z490 ROG Maximus XII Hero (WiFi), aggiornato all’UEFI che la società aveva inviato lo scorso fine settimana, reinstallato Windows, rattoppato e testato nuovamente. La buona notizia è che le prestazioni sono decisamente migliorate a seguito di questi cambiamenti.

La cattiva notizia è che non è migliorato abbastanza da abbinare CPU precedenti come Core i9-9900K o Intel 9700K più veloce. Consapevole che altri revisori hanno visto risultati diversi – risultati che mettono il Core i9-10900K in vantaggio rispetto alle altre CPU nei benchmark di gioco – ma devo rivedere la CPU in base a ciò che ho visto personalmente e a ciò che ho visto dal Il Core i9-10900K non corrispondeva a queste cifre.

Questo non vuol dire che le prestazioni di gioco del Core i9-10900K siano scarse o lente – non lo è nemmeno – ma stiamo ancora riscontrando problemi di prestazioni che devono essere spiegati.

Da ricordare: 

Il Core i9-10900K è un passo avanti per Intel. E un acquisto notevolmente migliore rispetto al Core i9-9900K, che era esso stesso una CPU eccellente. Le sue prestazioni a thread singolo sono eccellenti ed è in grado di perforare occasionalmente al di sopra della sua classe di peso. Skylake è stata un’eccellente architettura CPU nel 2015 e rimane un’architettura eccellente nel 2020.

Eppure, per tutti questi punti – e per la prima volta, probabilmente, dal lancio di Ryzen – Intel non può affermare di aver recuperato la pole position complessiva come avrebbe potuto fare con Core i7-8700K o Core i9-9900K quando quelle parti hanno debuttato. Mi aspetto che il Core i9-10900K mantenga la leadership nelle aree in cui Intel ha guidato e competerà in modo più efficace con il 3900X rispetto al suo predecessore, ma per quanto riguarda la corrispondenza o la guida della CPU a 12 core di AMD? Nel complesso, non lo è.

E mentre né Intel né AMD hanno promesso il futuro supporto della scheda madre oltre le parti che intendono lanciare in seguito, se dovessi scommettere su quale azienda offrirebbe supporto per una gamma più ampia di core CPU per un periodo di tempo più lungo, avresti scommettere su AMD. Anche supponendo che i nostri numeri di gioco possano essere aumentati, questa è una CPU che farà appello a un segmento molto specifico.

La linea di fondo è questa: il Core i9-10900K è una CPU potente e veloce, e un esempio di quanto poco gas Skylake e Intel 14nm abbiano lasciato nel serbatoio. Rocket Lake, quando e se arriverà, presumibilmente ci darà nuovi miglioramenti architettonici che potrebbero dare nuova vita al nodo, ma il 10900K dimostra che Skylake ha portato Intel il più lontano possibile.

Aumentare vram Windo
Come ottimizzare Win
Rate This Article:
error: Content is protected !!