HomeHARDWAREErrore scheda madre:bip bios

Errore scheda madre:bip bios

errore scheda madre
Reading Time: 13 minutes

Se il tuo computer improvvisamente (o non così all’improvviso) smette di funzionare, è possibile che il problema sia la scheda madre. Sfortunatamente, sono anche uno dei componenti del computer più problematici da riparare o sostituire. La scheda madre non è solo uno dei componenti più costosi della macchina, se devi sostituirla devi spesso sostituire anche la CPU e la memoria – una spesa che può significare che un computer completamente nuovo sarebbe in realtà un’alternativa più economica.

Tuttavia, prima di estrarre le carte di credito, ci sono alcune cose da controllare perché quella scheda apparentemente morta potrebbe, in effetti, essere a posto. In questo articolo, ti mostrerò come diagnosticare i problemi della scheda madre e alcune alternative per sostituire una scheda rotta.

Che cos’è una scheda madre?

Per le persone che non sono cresciute costruendo computer e che non hanno imparato l’architettura di queste macchine onnipresenti, facciamo un breve tutorial sui componenti di un personal computer e su dove la scheda madre si adatta allo schema. Concettualmente e fisicamente, i computer hanno tre tipi di componenti di base: il processore, l’archiviazione (memoria e archiviazione permanente) e il sistema di input / output (I / O).

scheda madre

Il processore è la tua CPU, probabilmente un microchip di AMD o Intel, insieme alla tua GPU se ne hai una. La memoria è la tua RAM e il tuo disco rigido (s) – dove metti le tue informazioni. Infine, il sistema di input / output è tutti gli elementi che ti consentono di interagire con il computer: la scheda video e il monitor, la tastiera, il mouse e così via.

Quindi, dove si inserisce la scheda madre in questo sistema? Bene, la scheda madre non è concettualmente importante, ma è fisicamente cruciale. È il circuito (in realtà un insieme di circuiti messi insieme) su cui sono posizionati tutti questi altri componenti. La CPU si collega alla scheda madre, dove comunica tramite un canale chiamato “bus” con il disco rigido, la memoria, la tastiera e tutto il resto.

La memoria viene generalmente posizionata direttamente sulla scheda madre; il disco rigido si trova probabilmente nella propria area, ma si collega a un controller del disco rigido che si trova sulla scheda madre, avete indovinato. La tastiera e gli slot USB sono collegati direttamente alla scheda madre. La scheda video si collega alla scheda madre, di solito con il proprio bus.

Si chiama “scheda madre” perché, come una nave madre, è la base su cui opera l’intero computer. Nessuna scheda madre, nessun PC.

Se il tuo computer inizia a sviluppare problemi, ci sono alcuni segnali premonitori che indicano che una parte sta andando male (il più delle volte).

Ecco alcune cose da cercare con la tua scheda madre:

La scheda madre non riconosce / mostra le periferiche.
Le periferiche smetteranno di funzionare per alcuni secondi o più.
L’avvio lento potrebbe indicare che la scheda madre sta andando male, anche se potrebbe essere anche altri componenti (più su questo sotto).
Il computer non riconoscerà le unità flash o il monitor a volte mostra strane linee (particolarmente rilevanti se si dispone di video a bordo sulla scheda madre).
La scheda madre non POST (Power On Self Test).

Odore di bruciatura o segni di bruciatura ovunque sulla scheda madre stessa.
Le schede madri sono storicamente i componenti hardware più difficili da diagnosticare perché, nella maggior parte dei casi, è necessario escludere ogni altro componente hardware ad esso collegato. Di solito non ci sono veri segni di fallimento, a parte il computer che si trasforma improvvisamente in un fermaporta costoso.

Un disco rigido potrebbe dare segni di guasto, come schermate blu o file persi, ma una scheda madre smetterà improvvisamente di funzionare. Detto questo, ecco alcune cose che puoi provare prima per assicurarti che il problema riguardi la tua scheda madre invece di un altro componente hardware.
Se il tuo computer si accende ancora e si avvia anche nel sistema operativo, dovresti prima escludere altri componenti hardware per assicurarti che questi non causino i sintomi sopra elencati.

Disco rigido: i file impiegano molto tempo per il trasferimento? Vedi errori o schermate blu? Il tempo di avvio è aumentato in modo significativo? Senti qualche clic o rumori lamentosi? Se la risposta a una di queste domande è sì, il tuo disco rigido potrebbe andare male. Sarà utile eseguire le utilità di diagnostica in Windows e / o dal produttore dell’unità. Inoltre, consulta il nostro articolo associato su Guasto del disco rigido: avvertenze e soluzioni.

Video: il display sembra confuso o vedi sullo schermo artefatti che non hai visto prima? Le attività ad alta intensità grafica causano schermate blu o instabilità? In tal caso, la scheda video potrebbe andare male e giustificherà ulteriori test. Inoltre, consultare la nostra guida sui sintomi di errore della scheda video per ulteriori risoluzioni dei problemi.

scheda madre

Memoria (RAM):

Anche se non ha parti in movimento, è possibile che la memoria non funzioni e che il sistema possa commettere errori o diventare instabile. In questo caso, si consiglia di eseguire uno strumento diagnostico come Memtest86 o Memtest86 + per un’ulteriore risoluzione dei problemi.

Processore (CPU):

Anche se piuttosto raro, un errore della CPU potrebbe essere causa di instabilità del sistema. Se si dispone di un processore Intel, il download e l’esecuzione di Intel Processor Diagnostic Tool potrebbero rivelare problemi con il processore stesso. Per i processori AMD, prova lo strumento di monitoraggio del sistema AMD.

Alimentatore (PSU):

Un alimentatore difettoso o insufficiente (o uno che non funziona secondo le specifiche) può rapidamente rendere instabile un sistema e potenzialmente danneggiare gli altri componenti del sistema informatico. Assicurati di avere l’alimentatore adeguato per il tuo sistema e ricontrolla le tensioni dell’alimentatore per assicurarti che stiano funzionando in linea con la loro potenza nominale (le tensioni possono essere facilmente monitorate nel BIOS o nelle utility software fornite dai produttori di schede madri). Se non si è ancora sicuri, leggere anche il nostro articolo sulla risoluzione dei problemi relativi all’alimentazione.

Aggiornamenti del BIOS

Della scheda madre: molte instabilità del sistema possono essere risolte mediante un aggiornamento del BIOS della scheda madre (specialmente su hardware più recente). Per ulteriori dettagli, consultare il sito dell’assistenza del produttore della scheda madre.

Infine, anche una breve parola sul raffreddamento del sistema: in molti casi, si verificano errori dovuti a raffreddamento improprio o persino a un errore di raffreddamento in un sistema informatico. Se uno qualsiasi dei componenti del sistema funziona al di fuori delle specifiche a causa del surriscaldamento, può verificarsi instabilità del sistema.

Si consiglia un’ispezione visiva del sistema per assicurarsi che tutti i componenti siano posizionati correttamente e raffreddati a sufficienza (ad esempio, le ventole del case e dei componenti funzionano normalmente). Le temperature possono anche essere monitorate per le anomalie all’interno del sistema operativo utilizzando una vasta gamma di strumenti – ne suggeriamo alcuni gratuiti che è possibile utilizzare nel nostro articolo sul monitoraggio della temperatura del PC.

Se il tuo computer non supera il test POST o addirittura si accende, l’errore hardware è quasi certo. Ma la scheda madre potrebbe essere ancora funzionale. Vogliamo accertarci che non sia un altro colpevole.

La prima cosa da fare è eseguire una breve ispezione visiva sul sistema stesso. Tutti i componenti sono inseriti correttamente? Se il sistema si accende, tutti i fan stanno girando? Se la scheda madre ha un indicatore LED visivo, di che colore è (di solito il verde significa che tutto è OK)? In caso di dubbi, provare a riposizionare i componenti secondo necessità e provare a riavviare il sistema.

Alcune schede madri moderne avranno persino LED per i singoli componenti. Ad esempio, se c’è un problema con la tua RAM o CPU, dovresti essere in grado di trovare un LED vicino a quel componente specifico, indicando se c’è un problema o meno (di nuovo, il verde di solito significa che tutto è OK).

La seconda cosa da fare è confermare se la scheda madre produce codici di errore (o bip) quando si tenta di avviare il sistema con componenti chiave mancanti (ad esempio CPU, RAM, video). Ciò presuppone, ovviamente, che il sistema si accenda ancora.

Ad esempio, se si rimuove la RAM e si avvia il computer, risponde con segnali acustici di errore? Si noti che alcune schede madri moderne non supportano più i segnali acustici (consultare il manuale della scheda madre per assicurarsi che la propria). Per maggiori dettagli sui diversi codici bip (errori) della scheda madre e sul loro significato, consultare queste risorse qui.

Per questo motivo, si consiglia di chiudere tutte le applicazioni sul laptop prima di avviare un gioco per giocare. Inoltre, prova a giocare su un dispositivo appena riavviato. Un nuovo riavvio assicura che tutti i programmi siano chiusi e quando non ci sono processi in esecuzione in background, allora godi di più funzionalità mentre giochi.

Codici di avanzamento

00 – Non utilizzato
01 – Accensione. Ripristina rilevamento del tipo (soft / hard)
02 – Inizializzazione AP prima del caricamento del microcodice
03 – Inizializzazione dell’agente di sistema prima del caricamento del microcodice
04 – Inizializzazione PCH prima del caricamento del microcodice
05 – Inizializzazione OEM prima del caricamento del microcodice
06 – Caricamento del microcodice
07 – Inizializzazione AP dopo il caricamento del microcodice
08 – Inizializzazione dell’agente di sistema dopo il caricamento del microcodice
09 – Inizializzazione PCH dopo il caricamento del microcodice
0A – Inizializzazione OEM dopo il caricamento del microcodice
0B – Inizializzazione della cache

Codici di errore SEC

0C – Riservata per futuri codici di errore AMI SEC
0D – Riservato per futuri codici di errore AMI SEC
0E – Microcode non trovato
0F – Microcode non caricato

Fase

10 PEI – Il core PEI è avviato
11 – Inizializzazione CPU pre-memoria avviata
12 – Inizializzazione CPU pre-memoria (specifica del modulo CPU)
13 – Inizializzazione CPU pre-memoria (specifica del modulo CPU)
14 – Inizializzazione CPU pre-memoria (specifica del modulo CPU)
15 – Inizializzazione pre-memoria dell’agente di sistema
16 – Inizializzazione pre-memoria dell’agente di sistema (specifica del modulo agente di sistema)
17 – Pre- Inizializzazione dell’agente di sistema di memoria (specifico del modulo agente di sistema)
18 – Inizializzazione dell’agente di sistema di pre-memoria (specifico del modulo agente di sistema)
19 – Inizializzazione PCH pre-memoria avviata
1A – Inizializzazione PCH pre-memoria (specifica del modulo PCH)
1B – Inizializzazione PCH pre-memoria (specifica del modulo PCH)
1C – Inizializzazione PCH pre-memoria (specifica del modulo PCH)
1D – Pre- OEM codici di inizializzazione memoria
1E – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 1F – Codici di inizializzazione pre-memoria

OEM 20 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 21 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 22 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 23 – Inizializzazione pre-memoria OEM codici
24 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 25 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 26 – Codici di inizializzazione pre-memoria OEM
27 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 28 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 29 – Codici di inizializzazione pre-memoria
OEM 2A – Codici di inizializzazione pre-memoria OEM
2B – Inizializzazione di memoria. Lettura dati Serial Presence Detect (SPD)
2C – Inizializzazione memoria. Rilevamento presenza memoria
2D – Inizializzazione memoria. Programmazione delle informazioni di temporizzazione della memoria
2E – Inizializzazione della memoria. Memoria di configurazione
2F – Inizializzazione memoria (altro)

30 – Riservato per ASL (vedere la sezione Codici di stato ASL di seguito)
31 – Memoria installata
32 – Inizializzazione
post-memoria CPU avviata 33 – Inizializzazione post-memoria CPU. Inizializzazione della cache
34 – Inizializzazione post-memoria della CPU. Inizializzazione AP (Processor) (s)
35 – Inizializzazione post-memoria CPU. Selezione del processore Boot Strap (BSP)
36 – Inizializzazione post-memoria CPU. Inizializzazione della modalità di gestione del sistema (SMM)
37 – Inizializzazione dell’agente di sistema post-memoria
38 – Inizializzazione dell’agente di sistema post-memoria (specifica del modulo agente di sistema)
39 – Inizializzazione dell’agente di sistema post-memoria (specifica del modulo agente di sistema)
3A – Post-memoria Inizializzazione agente di sistema (specifica del modulo agente di sistema)
3B – Inizializzazione PCH post-memoria avviata
3C – Inizializzazione PCH post-memoria (specifica del modulo PCH)
3D – Inizializzazione PCH post-memoria (specifica del modulo PCH)
3E – Inizializzazione PCH post-memoria (specifica del modulo PCH)
3F – Codici di inizializzazione memoria post OEM

40 – Codici di inizializzazione memoria post OEM
41 – Codici di inizializzazione memoria post OEM
42 – Codici di inizializzazione memoria post OEM
43 – Codici di inizializzazione memoria post OEM
44 – OEM Codici di inizializzazione della memoria postale
45 – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
46 – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
47 – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
48 – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
49 – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
4A – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
4B – Posta OEM codici di inizializzazione della memoria
4C – Codici di inizializzazione della memoria post OEM
4D – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
4E – Codici di inizializzazione della memoria postale OEM
4F – DXE IPL avviato

Codici di errore PEI

50 – Errore di inizializzazione della memoria. Tipo di memoria non valido o velocità della memoria incompatibile
51 – Errore di inizializzazione della memoria. Lettura SPD non riuscita
52 – Errore di inizializzazione della memoria. Le dimensioni della memoria non valide o i moduli di memoria non corrispondono
53 – Errore di inizializzazione della memoria. Nessuna memoria utilizzabile rilevata
54 – Errore di inizializzazione della
memoria non specificato 55 – Memoria non installata
56 – Tipo di CPU o velocità non validi
57 – Mancata corrispondenza CPU
58 – Autotest CPU non riuscito o possibile errore cache CPU
59 – Microcodice CPU non trovato o micro- l’aggiornamento del codice non è riuscito
5A – Errore CPU interno
5B – reset PPI non disponibile
5C – Riservato a futuri codici di errore AMI
5D – Riservato a futuri codici di errore AMI
5E – Riservato a futuri codici di errore AMI
5F – Riservato a futuri codici di errore AMI

DXE Fase

60 – DXE Core viene avviato
61 – Inizializzazione NVRAM
62 – Installazione di PCH Runtime Services
63 – Inizializzazione DXE CPU
64 – Inizializzazione DXE CPU (specifica del modulo CPU)
65 – Inizializzazione DXE CPU (specifica del modulo CPU)
66 – Inizializzazione DXE CPU (specifica del modulo CPU )
67 – Inizializzazione DXE CPU (specifica del modulo CPU)
68 – Inizializzazione bridge host PCI
69 – Inizializzazione DXE System Agent DXE
6A – Inizializzazione System Agent DXE SMM
6B – Inizializzazione System Agent DXE (specifica del modulo System Agent)
6C – Inizializzazione DXE System Agent (specifica del modulo System Agent)
6D – Inizializzazione DXE System Agent specifico del modulo)
6E – Inizializzazione DXE dell’agente di sistema (specifica del modulo dell’agente di sistema)
6F – Inizializzazione DXE dell’agente di sistema (specifica del modulo dell’agente di sistema)

70 – Inizializzazione DXE PCH DXE
71 – Inizializzazione PCH DXE SMM avviata
72 – Inizializzazione dispositivi PCH
73 – PCH Inizializzazione DXE (specifica del modulo PCH)
74 – Inizializzazione DXE PCH (specifica del modulo PCH)
75 – Inizializzazione PCH DXE (specifica per modulo PCH)
76 – Inizializzazione PCH DXE (specifica per modulo PCH)
77 – Inizializzazione PCH DXE (specifica per modulo PCH)
78 – Inizializzazione modulo ACPI
79 – Inizializzazione CSM
7A – Riservato per futuri codici AMI DXE
7B – Riservato per futuri codici AME DXE
7C – Riservato per futuri codici AMI DXE
7D – Riservato per futuri codici AMI DXE
7E – Riservato per futuri codici AMI DXE
7F – Riservato per futuri codici AMI DXE

80 – Codici di inizializzazione OEM DXE
81 – Codici di inizializzazione DXE OEM
82 – Codici di inizializzazione DXE OEM
83 – Codici di inizializzazione DXE OEM
84 – Codici di inizializzazione DXE OEM
85 – Codici di inizializzazione DXE OEM
86 – Codici di inizializzazione DXE OEM
87 – Codici di inizializzazione DXE OEM
88 – Codici di inizializzazione DXE OEM
89 – Codici di inizializzazione DXE OEM
8A – Codici di inizializzazione DXE OEM
8B – Codici di inizializzazione DXE OEM
8C – Codici di inizializzazione DXE OEM
8D – Codici di inizializzazione DXE OEM
8E – Codici di inizializzazione DXE OEM
8F – Codici di inizializzazione DXE OEM

90 – Avvio della fase Selezione dispositivo di avvio (BDS)
91 – Avvio connessione driver
92 – Inizializzazione bus PCI avviata
93 – Inizializzazione controller hot plug PCI Bus
94 – Enumerazione bus PCI 32
95 – Risorse richieste bus PCI
96 – PCI Bus Assign Resources
97 – Connetti dispositivi di output console
98 – Connetti dispositivi di input console
99 – Inizializzazione Super IO
9A – Inizializzazione USB avviata
9B – Reimpostazione USB
9C – Rilevazione USB
9D – Abilitazione USB
9E – Riservato per futuri codici AMI
9F – Riservato per futuri codici AMI

A0 – Inizializzazione IDE avviata
A1 – Ripristino IDE
A2 – Rilevazione IDE
A3 – Abilitazione IDE
A4 – Inizializzazione SCSI
A5 – Ripristino SCSI
A6 – Rilevazione SCSI
A7 – Abilitazione SCSI
A8 – Impostazione Verifica password
A9 – Avvio di Setup
AA – Riservato per ASL (vedere la sezione Codici di stato ASL di seguito)
AB – Setup Input Wait
AC – Riservato per ASL (vedere la sezione Codici di stato ASL di seguito)
AD – Evento pronto per l’avvio
AE – Evento di avvio legacy
AF – Esci dall’evento Boot Services Services

B0 – Runtime Set MAP indirizzo virtuale Inizia
B1 – Runtime Set MAP indirizzo virtuale Fine
B2 – Inizializzazione ROM opzione legacy
B3 – Ripristino del sistema
B4 – Hot plug USB
B5 – Hot plug del bus PCI
B6 – Pulizia di NVRAM
B7 – Reset di configurazione (ripristino delle impostazioni NVRAM)
B8 – Riservato per futuri codici AMI
B9 – Riservato per futuri codici AMI
BA – Riservato per futuri codici AMI
BB – Riservato per futuri codici AMI
BC – Riservato per futuri codici AMI
BD – Riservato per futuri codici AMI
BE – Riservato per futuri codici AMI
BF – Riservato per futuri codici AMI

C0 – Codici di inizializzazione BDS OEM
C1 – Codici di inizializzazione BDS OEM
C2 – Codici di inizializzazione BDS OEM
C3 – Codici di inizializzazione BDS OEM
C4 – Inizializzazione BDS OEM codici
C5 – OEM BDS codici di inizializzazione
C6 – OEM BDS codici di inizializzazione
C7 – OEM BDS codici di inizializzazione
C8 – OEM BDS codici di inizializzazione
C9 – OEM BDS codici di inizializzazione
CA – OEM BDS codici di inizializzazione
CB – OEM BDS codici di inizializzazione
CC – OEM BDS codici di inizializzazione
del CD – Codici di inizializzazione BDS OEM
CE – Codici di inizializzazione BDS OEM
CF – Codici di inizializzazione BDS OEM Codici di

errore DXE

D0 – Errore di inizializzazione CPU
D1 – Errore di inizializzazione dell’agente di sistema
D2 – Errore di inizializzazione PCH
D3 – Alcuni dei protocolli architetturali non sono disponibili
D4 – Errore di allocazione delle risorse PCI. Risorse
esaurite D5 – Spazio ROM per l’opzione legacy non disponibile
D6 – Nessun dispositivo di output console trovato
D7 – Nessun dispositivo di input console trovato
D8 – Password non valida
D9 – Errore caricamento opzione di avvio (errore restituito da LoadImage)
DA – Opzione di avvio non riuscita (StartImage errore restituito)
DB – Aggiornamento flash non riuscito
DC – Il protocollo di ripristino non è disponibile

S3 Codici di avanzamento curriculum

E0 – S3 Riprendi è fissato (S3 Riprendi PPI è chiamato dall’IPL DXE)
E1 – S3 Esecuzione script di avvio
E2 – Ripubblicazione video
E3 – OS S3 chiamata vettoriale sveglia
E4 – Riservato per futuri codici di avanzamento AMI
E5 – Riservato a futuri codici di avanzamento AMI
E6 – Riservato a futuri codici di avanzamento AMI
E7 – Riservato a futuri codici di progresso AMI

S3 Riprendi codici di errore

E8 – S3 Ripresa non riuscita
E9 – S3 Riprendi PPI non trovato
EA – S3 Riprendi avvio script Errore
EB – S3 OS Wake Error
EC – Riservato per futuri codici di errore AMI 31
ED – Riservato per futuri codici di errore AMI 31
EE – Riservato per futuri codici di errore AMI 31
EF – Riservato per futuri codici di errore AMI 31

Codici di avanzamento del recupero

F0 – Condizione di ripristino attivata dal firmware (Ripristino automatico)
F1 – Condizione di ripristino attivata dall’utente (Ripristino forzato)
F2 – Processo di ripristino avviato
F3 – Immagine di recupero del software trovata
F4 – Ripristino l’immagine del firmware viene caricata
F5 – Riservato a futuri codici di progresso AMI
F6 – Riservato a futuri codici di progresso AMI
F7 – Riservato a futuri codici di progresso AMI Codici di

errore di recupero

F8 – Ripristino PPI non disponibile
F9 – Capsula di recupero non trovata
FA – Ripristino non valido capsula
FB – Riservato a futuri codici di errore AMI
FC – Riservato a futuri codici di errore AMI
FD – Riservato per futuri codici di errore AMI
FE – Riservato per futuri codici di errore AMI
FF – Riservato per futuri codici di errore AMI

Punti di controllo ACPI / ASL

01 – Il sistema sta entrando nello stato di
sospensione S1 02 – Il sistema sta entrando nello stato di
sospensione S2 03 – Il sistema sta entrando S3 stato di sonno
04 – Il sistema sta entrando nello stato di sonno S4
05 – Il sistema sta entrando nello stato di sonno S5
10 – Il sistema si sta svegliando dallo stato di sonno S1
20 – Il sistema si sta svegliando dallo stato di sonno S2
30 – Il sistema si sta svegliando dal sonno S3 stato
40 – Il sistema si sta svegliando dallo stato di
sospensione S4 AC – Il sistema è passato alla modalità ACPI. Il controller di interruzione è in modalità APIC
AA – Il sistema è passato alla modalità ACPI. Il controller di interruzione è in modalità APIC

MIGLIORI SSD 2020
I migliori processor
Rate This Article:
error: Content is protected !!