Il tempo è denaro, lo stesso vale per l’editing audio video. Con l’arrivo dei flussi di lavoro di produzione 4K e 8K ad altissima definizione, modificare ora significa lavorare con file di dimensioni estremamente grandi, rendendo l’archiviazione la spina dorsale dell’editing e presentando tutti i tipi di problemi, dalle prestazioni lente all’affidabilità e alla mobilità.

L’archiviazione flash è una tecnologia di archiviazione dati basata su una memoria programmabile elettricamente ad alta velocità. La velocità dell’archiviazione flash è come ha preso il suo nome: scrive dati ed esegue operazioni di I / O casuali in un lampo.

La memoria flash utilizza un tipo di memoria non volatile chiamata memoria flash. La memoria non volatile non richiede alimentazione per mantenere l’integrità dei dati memorizzati, quindi anche se l’alimentazione si interrompe, i dati non vengono persi. In altre parole, la memoria non volatile non “dimenticherà” i dati che ha memorizzato quando il disco viene spento.

ssd-vs-hdd

La memoria flash utilizza celle di memoria per memorizzare i dati. Le celle con dati scritti in precedenza devono essere cancellate prima di poter scrivere nuovi dati. L’archiviazione flash può anche essere disponibile in diverse forme, da semplici chiavette USB a array all-flash aziendali.

Se il tuo dispositivo include un’unità a stato solido (SSD), probabilmente avrai notato che man mano che si riempie le prestazioni rallentano notevolmente. Vedrai questo quando apri le app e la copia dei file richiederà più tempo del solito e, a volte, ciò causerà anche problemi di blocco che rendono il tuo dispositivo più difficile da usare.

Ora potresti chiederti: gli SSD non dovevano essere più veloci? La risposta breve è sì, le unità a stato solido sono più veloci dei tradizionali dischi rigidi a piatto rotante. Tuttavia, c’è un problema di prestazioni a causa del modo in cui funzionano queste nuove tecnologie di unità e l’archiviazione NAND Flash.

Risposta migliore: la migliore configurazione per la maggior parte è una combinazione, in cui l’unità a stato solido (SSD) avvia Windows e le applicazioni più utilizzate e l’unità disco rigido (HDD) viene utilizzata principalmente per l’archiviazione di massa.

Nella sua forma più pura, un SSD è memoria flash e non ha parti mobili di sorta. Di conseguenza, sono più piccoli e occupano meno spazio nel case del PC, in alcuni casi anche montati direttamente sulla scheda madre. L’archiviazione SSD è molto più veloce del suo equivalente HDD.

La memoria HDD è costituita da nastro magnetico e ha parti meccaniche all’interno. Sono più grandi degli SSD e molto più lenti da leggere e scrivere.

SSD vs HDD

Poiché utilizza la tecnologia dei circuiti integrati, la memoria flash è una tecnologia a stato solido, il che significa che non ha parti in movimento. Quando la tecnologia flash viene utilizzata per l’archiviazione aziendale, il termine unità flash o array flash viene spesso utilizzato in modo intercambiabile con unità a stato solido (SSD).

La tecnologia SSD contrasta con la tecnologia delle unità disco rigido (HDD), l’altro principale tipo di archiviazione del computer, che esiste dagli anni ’50. A differenza degli SSD, l’archiviazione HDD si basa su dischi rotanti, motori e testine di lettura / scrittura, che utilizzano il magnetismo per memorizzare i dati su un piatto rotante.

Perché usare un SSD?

Se stai costruendo un PC per qualsiasi scopo, vorrai velocità . Se hai solo memoria HDD nella tua macchina, la velocità non è qualcosa che ti viene incontro. Windows impiegherà più tempo per avviarsi, le applicazioni impiegheranno più tempo per caricarsi e i file impiegheranno più tempo per aprirsi e salvare.

Il bello di un SSD è che questo tempo di attesa è drasticamente ridotto, anche su unità più economiche, rispetto all’HDD. Tutto ciò che carichi su di esso eseguirà le azioni molto più rapidamente.

Uno dei migliori usi per un SSD in un PC è come unità di avvio. Ciò significa installare un’unità di capacità ridotta su cui il tuo sistema operativo Windows 10 vivrà e si avvierà ogni giorno. In questo modo, il tuo PC si avvierà e sarà pronto per andare in un lampo. Puoi anche inserire il software utilizzato più di frequente per ottenere un effetto simile.

La durata di un SSD non è lunga quanto quella di un HDD, ma puoi certamente utilizzare un SSD come unica unità in un PC. Ad esempio, molti laptop dispongono solo di memoria SSD. Non stai guardando una vita a breve termine, ma rispetto all’archiviazione su HDD, è ridotta. Gli SSD non gestiscono anche la scrittura nel tempo, ma un’unità di avvio non ne soffrirebbe.SAMSUNG 860 EVO

Anche i prezzi degli SSD sono diminuiti molto negli ultimi tempi, con il prezzo per gigabyte molto inferiore a quello di una volta. Le unità di grande capacità sono ancora costose, così come le più performanti, ma in generale sono più convenienti che mai.

Il caso migliore per l’HDD è l’archiviazione di massa. Questo tipo di unità è più economico di SSD e disponibile in alcune dimensioni piuttosto massicce. Hai molti giochi o contenuti multimediali da conservare sul tuo PC? Nessun problema, puoi ottenere una o più unità di dimensioni superiori a 1 TB per una frazione del costo dei loro equivalenti SSD.

Le custodie per PC di solito hanno spazio per più di un’unità, il che significa che puoi accumulare tutta la memoria di massa che puoi riporre e il tuo budget lo permetterà.

Il prezzo per gigabyte è ancora molto inferiore a quello degli SSD e le unità di grande capacità non prenderanno tutti i tuoi soldi. Un sistema efficiente avrebbe un SSD da cui avviare Windows e uno o più HDD per l’archiviazione di massa.

Legge, scrive e cancella

Uno dei limiti funzionali degli SSD è che mentre possono leggere e scrivere dati molto rapidamente su un’unità vuota , la sovrascrittura dei dati è molto più lenta. Questo perché mentre gli SSD leggono i dati a livello di pagina (ovvero dalle singole righe all’interno della griglia di memoria NAND) e possono scrivere a livello di pagina, supponendo che le celle circostanti siano vuote, possono solo cancellare i dati a livello di blocco.

Questo perché l’atto di cancellare il flash NAND richiede un’elevata quantità di tensione. Sebbene sia possibile in teoria cancellare la NAND a livello di pagina, la quantità di tensione richiesta sollecita le singole celle attorno alle celle che vengono riscritte. La cancellazione dei dati a livello di blocco aiuta a mitigare questo problema.

L’unico modo per un SSD di aggiornare una pagina esistente è copiare il contenuto dell’intero blocco in memoria, cancellare il blocco e quindi scrivere il contenuto del vecchio blocco + la pagina aggiornata.

PC bloccato non risponde cause e soluzioni fai da te
PC bloccato non risponde cause e soluzioni fai da te

Se l’unità è piena e non ci sono pagine vuote disponibili, l’unità SSD deve prima cercare i blocchi contrassegnati per l’eliminazione ma che non sono stati ancora eliminati, cancellarli e quindi scrivere i dati sulla pagina ora cancellata.

Questo è il motivo per cui gli SSD possono diventare più lenti man mano che invecchiano: un’unità per lo più vuota è piena di blocchi che possono essere scritti immediatamente, è più probabile che un’unità per lo più piena venga forzata attraverso l’intera sequenza di programma / cancellazione.

Se hai utilizzato SSD, probabilmente hai sentito parlare di qualcosa chiamato “raccolta dei rifiuti”. La raccolta dei rifiuti è un processo in background che consente a un’unità di mitigare l’impatto sulle prestazioni del ciclo di programma / cancellazione eseguendo determinate attività in background.

Fattori di affidabilità SSD da considerare

In generale, gli SSD sono più durevoli degli HDD in ambienti estremi e difficili perché non hanno parti mobili come i bracci dell’attuatore. Gli SSD possono resistere a cadute accidentali e altri urti, vibrazioni, temperature estreme e campi magnetici meglio degli HDD. Aggiungete a ciò le loro dimensioni ridotte e il minor consumo energetico, e potrete capire perché si adattano perfettamente ai computer portatili e alle applicazioni mobili.

Problemi di archiviazione

Prima di installare Windows su un nuovo SSD, è necessario prima accedere al BIOS della scheda madre e abilitare la modalità AHCI (Advanced Host Controller Interface) invece di IDE nell’area di configurazione del controller SATA se viene data l’opzione (questo sarebbe anche un buon momento per aggiornare il BIOS firmware prima di installare Windows).

I sistemi più vecchi potrebbero non avere questa opzione, ma la maggior parte delle schede madri più recenti supporterà AHCI. Se il tuo BIOS è già configurato per AHCI, non toccare nulla.KINGSTON UV500 SSD

L’IDE è in genere l’opzione predefinita utilizzata durante l’installazione di un normale HDD, quindi se si effettua il passaggio sarà necessario modificarla. Una volta selezionato AHCI, abiliterà lo scambio a caldo e l’accodamento dei comandi nativi, che dovrebbe darti un bel miglioramento delle prestazioni del 10-15 percento rispetto alla modalità IDE. AHCI è supportato in Vista e tutti i sistemi operativi Windows rilasciati dopo di esso.

Il video è piuttosto un tipo di file unico quando si tratta di archiviazione, poiché ogni frame contiene molte informazioni, ad esempio immagini, metadati, audio, timestamp e molto altro. L’editing video richiede un accesso rapido, velocità di trasferimento elevate e una grande capacità. Deve anche essere affidabile nel tempo. Tuttavia, a meno che tu non abbia un budget molto alto, in genere otterrai solo capacità OPPURE velocità. Per questo, ci sono alcune soluzioni, ne esamineremo alcune qui.

Il backup è fantastico

Naturalmente, come azienda di archiviazione e backup dei dati , sai cosa diremo subito. Consigliamo sempre di avere sempre una copia di backup dei dati, indipendentemente dal supporto di archiviazione utilizzato.

Anche se il disco è affidabile e in buone condizioni, non ti servirà a niente se il tuo computer viene rubato, consumato da un’alluvione o perso in un incendio o altri atti naturali. Potresti aver sentito che i danni causati dall’acqua sono l’incidente più comune del computer e pochi componenti del computer possono sopravvivere a un’immersione completa, specialmente se alimentati.

Tipi di SSD

Un HDD tradizionale memorizza i dati su un disco rotante ad alta velocità, noto come piatto. Mentre il piatto gira, un braccio dotato di una coppia di testine magnetiche (una per ciascun lato del piatto) si muove sulle superfici per leggere o scrivere dati. I bit di dati sono organizzati in tracce circolari concentriche.

Ogni traccia è divisa in aree più piccole chiamate settori. La maggior parte dei dischi rigidi utilizza una pila di piatti, montati su un mandrino centrale con un piccolo spazio tra di loro. Una mappa dei settori creata dall’HDD registra i settori utilizzati e quelli che rimangono liberi.ottimizzare Windows 10

A differenza di un HDD, un SSD non ha parti mobili. Invece, i dati vengono scritti e letti da un substrato di chip di memoria flash interconnessi. I produttori di SSD impilano i chip di memoria in una griglia per ottenere densità variabili.

Per prevenire la volatilità, gli SSD utilizzano transistor floating gate (FGR) per trattenere la carica elettrica. Questa tecnica consente a un SSD di conservare i dati archiviati anche quando non è collegato a una fonte di alimentazione.

Esistono diversi tipi di SSD e i progressi della tecnologia continuano a un ritmo sostenuto. In generale, gli SSD si basano su quattro diverse tecnologie di celle NAND:

NVMe è uno standard di comunicazione sviluppato specificamente per consentire agli SSD (memoria flash) di funzionare alle velocità di cui sono in grado: gli SSD più veloci. Operando direttamente tramite l’interfaccia PCIe e non l’interfaccia SATA limitata. Offre una velocità 7x rispetto a SATA III, ovvero 3500 MB / s con capacità di archiviazione e compatibilità superiori.PC bloccato

SLC (Single Level Cell): un bit per cella
Quando un bit è memorizzato (SLC), non è necessario tenere sotto stretto controllo le posizioni degli elettroni, quindi la migrazione di pochi elettroni non è un grosso problema. Poiché viene memorizzato solo un 1 o uno 0, è necessario solo determinare con precisione se la tensione scorre o meno.

MLC (Multi-Level Cell): due bit per cella
MLC memorizza due bit per cella, quindi è necessaria una maggiore precisione (la determinazione della soglia di tensione è più complessa). È necessario distinguere tra 00, 01, 10 o 11. Gli elettroni in migrazione hanno un impatto maggiore, quindi l’isolante non può essere indossato tanto quanto con SLC.

TLC (Triple Level Cell): tre bit per cella
Questa tendenza continua con TLC dove vengono memorizzati tre bit: 001, 010, 100,… 110 e 111. La migrazione degli elettroni ha più effetto rispetto a MLC, il che riduce ulteriormente l’usura tollerabile dell’isolante.

QLC (Quad Level Cell): quattro bit per cella
QLC memorizza quattro bit (16 possibili combinazioni di 1 e 0). Con QLC, la migrazione degli elettroni ha l’effetto più significativo. L’usura tollerabile dell’isolante è ulteriormente ridotta.

QLC è una buona soluzione per i carichi di lavoro incentrati sulla lettura perché le celle NAND vengono consumate in modo trascurabile durante la lettura dei dati rispetto a quelle più usurate durante la scrittura dei dati (programmazione e cancellazione). Quando si scrivono e si riscrivono molti dati, l’isolante si usura più rapidamente. Se una cella NAND può tollerare tale usura, è adatta per gli accessi misti in lettura / scrittura. Meno celle NAND tollerabili all’usura sono, meglio sono adatte per carichi di lavoro e applicazioni incentrati sulla lettura.

Ogni tecnologia successiva per NAND consente di memorizzare un bit in più. Meno bit per cella NAND, più veloce, più affidabile e più efficiente dal punto di vista energetico la tecnologia è e anche più costosa. Un SSD SLC sarebbe tecnicamente l’SSD più affidabile in quanto può sopportare più scritture, mentre un QLC è il meno affidabile.

Se stai selezionando un SSD per un’applicazione in cui sarà scritto più che letto, la selezione della tecnologia delle celle NAND potrebbe essere un fattore significativo nella tua decisione. Se la tua applicazione è un uso generale del computer, probabilmente ti interesserà meno.

SSD affidabili

Per i dispositivi portatili, l’affidabilità è un fattore cruciale. Gli HDD sono fragili e sensibili anche a piccole cadute o urti. Sebbene gli SSD portatili siano meccanicamente migliori, possono usurarsi nel tempo a causa di un uso intenso, definito da cicli P / E (programmati e cancellati). A differenza del disco rigido, gli SSD hanno un meccanismo software che di solito può prevedere un errore per prevenire la perdita permanente dei dati. Anche se un SSD si guasta, sarai in grado di leggere i dati scritti su di esso e può essere configurato per memorizzare i dati nella memoria cache in caso di perdita di alimentazione imprevista.

PC lento? Cosa fare
PC lento? Cosa fare

Il controller SSD

Dovrebbe essere ovvio che ormai gli SSD richiedono meccanismi di controllo molto più sofisticati rispetto ai dischi rigidi. Questo non vuol dire dissentire i supporti magnetici: in realtà penso che gli HDD meritino più rispetto di quello che viene loro dato.

Le sfide meccaniche coinvolte nel bilanciamento di più testine di lettura-scrittura nanometri sopra i piatti che girano da 5.400 a 10.000 RPM non sono niente da starnutire.

Il fatto che gli HDD eseguano questa sfida mentre sperimentano nuovi metodi di registrazione su supporti magnetici e alla fine finiscono per vendere unità a 3-5 centesimi per gigabyte è semplicemente incredibile.

I controller SSD , tuttavia, fanno parte di una classe a sé stante. Spesso hanno un pool di memoria DDR3 o DDR4 per aiutare con la gestione della stessa NAND. Molte unità incorporano anche cache di cella a livello singolo che fungono da buffer, aumentando le prestazioni dell’unità dedicando una NAND veloce ai cicli di lettura / scrittura.

Poiché la memoria flash NAND in un SSD è in genere collegata al controller tramite una serie di canali di memoria paralleli, si può pensare che il controller dell’unità esegua alcune delle stesse operazioni di bilanciamento del carico di un array di archiviazione di fascia alta: gli SSD no distribuire RAID internamente, ma wear leveling, garbage collection e gestione della cache SLC hanno tutti paralleli nel grande mondo del ferro.

Alcune unità utilizzano anche algoritmi di compressione dei dati per ridurre il numero totale di scritture e migliorare la durata dell’unità. Il controller SSD gestisce la correzione degli errori e gli algoritmi che controllano gli errori a bit singolo sono diventati sempre più complessi con il passare del tempo.

Sfortunatamente, non possiamo entrare troppo nei dettagli sui controller SSD perché le aziende bloccano le loro varie salse segrete. Gran parte delle prestazioni del flash NAND sono determinate dal controller sottostante e le aziende non sono disposte ad alzare troppo il coperchio su come fanno quello che fanno, per non dare un vantaggio a un concorrente.

La velocità del processore della CPU

Gli esperti di editing hanno scoperto che il pieno potenziale di un SSD viene raggiunto solo quando l’hardware del sistema complessivo, in particolare la CPU (processore), è in grado di gestire gli enormi flussi di trasferimento dei dati. La maggior parte dei software di editing video come Adobe Premiere Pro o Final Cut Pro memorizza nella RAM i fotogrammi imminenti o l’intero file video per un accesso rapido, il che rende importante anche la RAM.PC più veloce

Gli SSD possono resistere a temperature rigide, non possono essere cancellati da magneti, resistere a urti, cadute accidentali e vibrazioni molto meglio degli HDD. In base alla progettazione, la memoria flash può durare più a lungo rispetto a un HDD la cui durata è di soli 5-10 anni. Il piatto mobile meccanico e la testina aumentano le probabilità che gli HDD si guasti prima.

i migliori ssd su amazon:

Samsung 860 EVO
Samsung Memorie MZ-76Q1T0 860 QVO SSD Interno da 1 TB, SATA, 2.5″
Samsung 860 EVO MZ-76E2T0E – SSD da 2 TB – interno da 2,5″
KINGSTON SSD 1
KINGSTON SSD 2
CRUCIAL MX500
Crucial BX500 1 TB fino a 540 MB/s, SSD Interno, 3D NAND, SATA, 2.5 Pollici
Crucial 1TB SSD Interno-Fino a 3400 MB/s (3D NAND, NVMe, PCIe, M.2, 2280SS)