Aprile 18, 2019

La chiavetta USB non viene rilevata

Ecco i motivi che la usb memory card non viene riconoscuta

La chiavetta USB non viene riconosciuta: file MP3, lettere o foto: le chiavette USB sono estremamente utili per il trasferimento di dati da un computer a un altro. Sono a portata di mano, economici e offrono un sacco di spazio di archiviazione. Sfortunatamente, non sempre funzionano come dovrebbero. Ti mostreremo cosa puoi fare se non viene rilevata una chiavetta USB.

memory-stick

Chiavetta USB non riconosciuta
A volte il computer semplicemente non riconosce dispositivi USB infetti come memory stick o hard disk. Ma dopo pochi clic nel posto giusto, di solito possono essere ancora utilizzati.
Rendi visibile la chiavetta USB
Per fare questo vai al pannello di controllo e lì per i punti «Risoluzione dei problemi», «Amministrazione», «Gestione computer». Nella nuova finestra, a sinistra, sotto «Archiviazione dati», è disponibile l’opzione «Gestione disco».

Cliccando su di esso vengono elencate tutte le unità e le partizioni del computer. Se il dispositivo collegato non è difettoso, dovrebbe essere elencato qui.

virtualls21

Se l’accesso continua a non funzionare, il volume potrebbe comunque aver bisogno di una lettera di unità assegnata. Per fare ciò, fai clic destro su di esso e seleziona “Cambia lettere e percorsi di unità”. Dopo aver cliccato su “Aggiungi“, è possibile selezionare una lettera libera. Una volta fatto, il dispositivo dovrebbe essere accessibile.

La tua chiavetta USB collegata non viene riconosciuta? Questo può avere molte cause. Questo è come si arriva alla fine del problema passo dopo passo.

Opzione 1: la chiavetta USB non è inserita correttamente
Verifica se hai inserito completamente la chiavetta USB nella porta. Può accadere rapidamente che nella fretta hai solo metà inserito il bastone. Pertanto, il primo suggerimento, se la chiavetta USB non viene riconosciuta: estrarre brevemente e riporla con cura .
Opzione 2: la chiavetta USB o la porta USB sono sporche
Non hai usato la tua chiavetta USB per molto tempo? Forse la polvere si è accumulata nella piccola cavità sulla presa di metallo della chiavetta USB e blocca i contatti. Se ciò accade, rimuovere con cura la polvere con una pinzetta o aria compressa .
La polvere può anche bloccare i contatti nella porta USB. Soffia ancora forte qui.

Opzione 3: la connessione USB è difettosa
La tua chiavetta USB non è riconosciuta? Forse il problema non è con il tuo bastone , ma con la connessione. Collegare lo stick a un’altra porta USB sul computer per controllarlo. Se questo non aiuta, prova un altro dispositivo.
Opzione 4: Windows ha un problema temporaneo
Se la chiavetta USB funziona perfettamente su un altro PC, hai risolto il problema con successo. Tuttavia, prima di dare un’occhiata più da vicino all’hardware e al sistema operativo , lo farai come i professionisti IT, se vuoi risolvere un problema con il PC: prima riavvia Windows !

In effetti, molti problemi possono essere risolti con esso. I servizi in background potrebbero aver bloccato il PC o un altro problema del sistema operativo ha rallentato il sistema. Questo può garantire che una chiavetta USB non venga riconosciuta dopo un secondo, ma solo dopo alcuni minuti. Ma così poca pazienza ne ha solo pochi! Verificare se la chiavetta USB viene riconosciuta correttamente dopo un riavvio.

Opzione 5 : i driver della chiavetta USB non sono aggiornati
Se la chiavetta USB non viene riconosciuta nonostante il riavvio, è necessario montare pistole più pesanti. Ora è il momento di dare un’occhiata più da vicino alle impostazioni di sistema di Windows .

Hai appena aggiornato una nuova versione di Windows?

windows 10

Questa potrebbe essere la causa del problema. Forse un driver obsoleto è da biasimare perché la chiavetta USB non è riconosciuta. Per verificare ciò, effettuare le seguenti operazioni con Windows 10:
premere contemporaneamente i tasti Windows + R . Questo aprirà la Run Console.
Immettere devmgmt.msc e confermare con OK per aprire Gestione dispositivi.

Cerca Controller USB nell’elenco ed espandi la scheda.
Fare clic con il tasto destro del mouse su Dispositivo di archiviazione di massa USB e selezionare Aggiorna driver .
Fare clic su Cerca automaticamente il software del driver aggiornato . Windows 10 cercherà automaticamente e installerà il driver più recente.

Opzione 6: il controller USB non funziona correttamente
La chiavetta USB non viene rilevata, anche se hai aggiornato il software del driver o hai già installato i driver più recenti? Quindi dai un’occhiata più da vicino al controller USB. Forse c’è un difetto qui. Puoi controllare il controller USB in 4 passaggi sotto Windows 10:

Premere la combinazione di tasti Windows + R .
Digitare devmgmt.msc e fare clic su OK .
Cerca il controller USB nell’elenco e fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso. Seleziona Proprietà .
Sotto la scheda Generale troverai lo stato attuale del dispositivo .

Se il dispositivo funziona correttamente , il controller è innocente del problema USB.
Opzione 7: la chiavetta USB non viene riconosciuta perché è difettosa
Hai seguito tutti i passaggi, ma la tua chiavetta USB non è stata rilevata? Quindi il problema si trova con la chiavetta USB.

Avete dati importanti, di cui non ci sono copie, memorizzati sulla chiavetta? C’è ancora speranza di riprenderli dal disco danneggiato.

Per salvare i tuoi dati da una chiavetta USB difettosa, puoi utilizzare lo strumento di recupero gratuito Recuva .
Come salvare i dati da chiavette USB difettose:

Installa e avvia il programma gratuito Recuva e sotto Tipo di file seleziona Tutti i file . Fare clic su Avanti .
Selezionare Sulla mia scheda di memoria o iPod . Ciò consentirà a Recuva di eseguire la scansione di tutti i supporti rimovibili collegati, escludendo CD e DVD, e tentare di recuperare i file.

Quindi fare clic su Start per consentire al programma di cercare i file.

Poco dopo, Recuva ti mostra una panoramica dei file che il programma ha rintracciato. Selezionare i file che si desidera salvare spuntando ciascuno di essi. Quindi fare clic su Ripristina .
Nell’ultimo passaggio, seleziona il percorso per i file trovati. Fare clic su OK per salvare i file recuperati.
Il programma non ha trovato i tuoi file? Quindi provare di nuovo la ricerca e fare clic sull’opzione Abilita ricerca profondità . Quindi il software esegue una nuova ricerca più approfondita. Ma porta abbastanza tempo con te: una tale ricerca può richiedere diverse ore.

scandisck

                                       In  offerta oggi SanDisk Cruzer Blade Chiavetta 128 GB, USB 2.0

Suggerimento per la modifica: Windows non riconosce il disco rigido esterno ? Non farti prendere dal panico! In questo articolo ti diremo come risolvere il problema.

La tua chiavetta USB non è riconosciuta e nessuna delle misure ha aiutato? Fortunatamente, Allyouneed.com ha una vasta selezione di unità flash USB . Scopri le ingegnose chiavette USB Star Warsnel design R2D2 o nei modelli classici di tutte le forme e dimensioni.

Proteggi le chiavette USB con la password
Chiunque abbia perso la sua chiavetta USB ha un problema. Tutti possono accedere ai dati. Meglio proteggere la chiavetta con la password.

Windows aiuta

Il modo più semplice per farlo è con Windows 7 in Ultimate / Enterprise Edition. La funzione “Bitlocker-To-Go” può anche essere utilizzata per crittografare i supporti dati mobili. Bitlocker-To-Go viene impostato facendo clic con il pulsante destro del mouse sull’unità USB. Gli utenti di altre versioni di Windows sono i migliori usando il programma gratuito «TrueCrypt». Anche con questo, i dati memorizzati su chiavette USB possono essere crittografati in modo sicuro e utilizzati su altri computer senza installazioni aggiuntive.

Ecco come funziona

Una cosa è importante: con l’installazione di TrueCrypt, seleziona l’opzione “Estrai” e seleziona la chiavetta USB come cartella di destinazione. Installazione completa non necessaria.

Ora avvia il file “TrueCrypt.exe” sulla chiavetta, seleziona le opzioni “Crea volume” e “Crea un contenitore di file crittografato”. Confermare l’azione con «Avanti». Nel prossimo passaggio, fai clic su “Standard TrueCrypt volume” e “Avanti”.

Nella seguente finestra, selezionare la chiavetta USB come destinazione, assegnare all’unità crittografata un nome adatto e fare clic su “Salva“.

Quindi selezionare la dimensione desiderata per l’area crittografata e inserire una password sicura. Usa «Formato» per creare l’unità crittografata. La configurazione dell’area negata dai dati sulla chiavetta USB è quindi completa.

Se si desidera salvare i dati in formato crittografato o aprire i file, collegare la penna USB, fare clic su “TrueCrypt.exe” e assegnare all’area crittografata una lettera di unità gratuita.

Ora utilizzare “Seleziona file” per selezionare il file di unità crittografato (dove si trova l’unità crittografata) e montarlo con “Monta” come unità. La missione di sicurezza è terminata.

Ora l’unità crittografata può essere utilizzata come qualsiasi altra.

Attenzione, fare attenzione prima di collegare: prima rilasciare l’unità crittografata (con il comando “Smonta”). Solo allora rimuovere la chiavetta USB.

Rufus: fai avviare la chiavetta USB

È il modo classico: per installare un nuovo sistema operativo sul computer, gli utenti spesso accedono al CD o DVD di installazione. Allo stesso tempo, altre forme di media sono molto più veloci.

virtualls21

virtualls21

Chi scarica un sistema operativo come file da Internet, di solito si trova nel formato ISO, ad esempio come immagine di memoria di un CD o DVD. Pertanto, era ovvio che l’immagine dovesse semplicemente essere bruciata di nuovo su un disco d’argento.
Strumento di Windows Rufus: rendere avviabile la chiavetta USB

virtualls21

Problema: ci sono sempre meno unità ottiche e altri supporti come le chiavette USB sono molto più convenienti e veloci. Ma come si fa ad avviare un simile memory stick? Che funziona la libera di Windows strumento di Rufus che può creare supporti di installazione USB dalla ISO avviabile – e non solo Windows o Linux: è una lista parziale delle immagini ISO compatibili Rufus alla fine del sito Rufus.

Un hub USB non funzionerà quando è collegato più alla porta principale.

Come riparare una porta USB non funziona in Windows…

Prima di seguire uno dei passaggi seguenti, si consiglia di riavviare il computer . Ci sono situazioni in cui scollegare e collegare un dispositivo USB può causare problemi di rilevamento di nuovi dispositivi USB.

Controlla l’hardware
Verifica che il dispositivo funzioni correttamente collegandolo a un’altra porta USB oa un altro computer con USB, se disponibile. Se il dispositivo USB funziona su un altro computer, si sa che si tratta di un problema con il computer e non con il dispositivo.

Controlla Gestione periferiche

Verificare che l’USB sia presente in Gestione periferiche e che l’hub principale non stia incontrando un conflitto IRQ o DMA. Successivamente, verifica che nessun altro dispositivo, incluso il tuo dispositivo USB, non incontri alcun conflitto indicato da un punto esclamativo giallo. Infine, assicurati che tutti gli hub USB siano abilitati e che nessun dispositivo USB sia disabilitato.

In alcune situazioni, quando un laptop passa dalla batteria al cavo di alimentazione, l’alimentazione fornita alle porte USB potrebbe smettere di funzionare. Per verificare questo non è il problema, seguire i passaggi seguenti.

Scollegare i dispositivi USB e il cavo di alimentazione dal portatile.
-Lasciando tutti i cavi scollegati, riavviare il computer.
-Una volta tornati in Windows, collega i tuoi dispositivi USB.
-Infine, ricollega il cavo di alimentazione.
Se i passaggi precedenti non hanno aiutato e si dispone di un computer portatile con una batteria rimovibile, seguire i passaggi seguenti.

Spegni il computer.

Scollegare il cavo di alimentazione e rimuovere la batteria .
Attendere cinque minuti per eseguire un hard reset . Dopo averlo fatto, reinserire la batteria nel laptop, ricollegare il cavo di alimentazione e riaccendere il computer.

Controllare i cavi
Sono disponibili due cavi USB: alta e bassa velocità. Questi cavi si differenziano per schermatura e inserendo un dispositivo ad alta velocità in un cavo a bassa velocità possono causare la distorsione del segnale su lunghe distanze. Assicurati di utilizzare i cavi forniti con il dispositivo USB.
Se collegato a un hub USB , disconnettersi dall’hub e collegarsi direttamente alle porte USB sul retro o sul lato del computer.
computer.

Disabilitare la gestione dell’alimentazione USB
Con alcuni dispositivi USB, le opzioni di risparmio energetico USB possono causare problemi. Per verificare che la gestione dell’alimentazione non sia la causa del tuo problema, ti suggeriamo di disabilitarla seguendo i passaggi seguenti.

Apri Gestione dispositivi.

-Fare doppio clic sui controller Universal Serial Bus per espandere e mostrare tutti i dispositivi USB.
-Fare doppio clic sul primo hub principale USB .
Nelle proprietà dell’hub Root USB, fare clic sulla scheda Risparmio energia .
Nella scheda Risparmio energia deselezionare o assicurarsi che non vi sia alcun segno di spunta nella casella di controllo Consenti al computer di spegnere il dispositivo per risparmiare energia .
Clicca Ok.
Ripetere i passaggi precedenti per tutti i componenti Hub USB Root Hub e USB Root Hub (USB 3.0) elencati in Gestione periferiche.
Dopo che tutti i dispositivi hanno disabilitato il risparmio energia, chiudere Device Manager e riavviare il computer e provare nuovamente i dispositivi USB.

Controlla CMOS

Con i computer più vecchi (2010 e precedenti) potrebbe essere necessario abilitare l’USB in CMOS. Se presente, assicurarsi che USB sia abilitato o impostato su legacy e non sia disabilitato nell’impostazione CMOS .
Se nessun dispositivo funziona quando è collegato all’hub principale, verificare che i requisiti di alimentazione del bus non vengano superati.

I dispositivi USB possono prelevare un massimo di 500 milliampere per connessione. Se un dispositivo tenta di attirare più di questo, la specifica richiede la possibilità di disabilitare quella porta specifica fino a quando l’alimentazione del computer non viene ciclata (questo è chiamato “sospendere” la porta).
Se il dispositivo disegna meno di 50 milliampere, la porta non diventa mai attiva.

Problema con il computer

Se hai seguito tutti i passaggi precedenti e continui ad avere problemi con le porte USB, potrebbe esserci un problema con le porte USB del computer o l’alimentazione, e dovrebbe essere inviato per la riparazione . Se hai intenzione di eseguire personalmente la riparazione, i componenti più comuni che potrebbero aver avuto esito negativo o aver causato questo problema sono la scheda madre e l’alimentatore .

Come disabilitare le porte USB

A volte, gli utenti potrebbero aver bisogno di disabilitare le porte USB su un computer per impedire l’interazione del dispositivo. L’azione può essere particolarmente utile negli ambienti di lavoro in quanto impedisce la copia non autorizzata di dati sensibili. La disattivazione delle porte USB impedisce inoltre che una rete venga infettata da virus o altro malware .

Disabilitare le porte USB tramite l’installazione del BIOS
Entra nella configurazione del BIOS .
Una volta nella configurazione del BIOS, controllare i menu per un’opzione per abilitare o disabilitare le porte USB integrate.
Assicurarsi che tutte le opzioni USB e le opzioni di supporto USB legacy siano disattivate o disattivate.
Salva ed esci dal BIOS dopo aver apportato le modifiche. In genere, il tasto F10 viene utilizzato per salvare e uscire.
Dopo il riavvio del computer, controllare le porte USB per assicurarsi che siano state disabilitate.

Disabilitare l’USB in Windows

Se la configurazione del BIOS del tuo computer ti consente solo di disabilitare alcune o nessuna delle porte USB e stai utilizzando Windows XP.VISTA,7,8, 8.1 e 10 , completa quanto segue.

Accedere alla casella Esegui o alla casella Cerca nel menu Start di Windows .
Aprire il registro di Windows digitando regedit nella casella Esegui o Cerca.
Nell’editor del Registro di sistema, apri la seguente cartella.

HKEY_LOCAL_MACHINE \ SYSTEM \ CurrentControlSet \ Services \ USBSTOR

In USBSTOR, individuare Start DWORD e fare doppio clic su “Start” per modificare il valore. Modificare i dati del valore su ” 4 ” e quindi fare clic su OK.
Una volta completato, chiudi l’editor del registro. Windows non avvierà più il dispositivo USB quando rilevato.

Attenzione: i passaggi sopra riportati funzionano solo se il driver di archiviazione USB è già stato installato. Se il driver di archiviazione USB non è stato installato, il valore viene reimpostato su 3 quando si collega un dispositivo di archiviazione USB e Windows installa i driver.

Disconnetti USB

Anche se potrebbe non essere possibile scollegare le porte USB da una scheda madre , è possibile scollegare l’USB sulla parte anteriore o superiore del computer scollegando il cavo dall’intestazione USB . La disconnessione di queste porte USB può essere utile per impedire agli utenti di collegare facilmente dispositivi USB senza dover accedere al retro del computer.

Simile ai sistemi operativi , le versioni successive cambiano. Il motivo per cui ci sono così tante versioni di cavi USB è che i produttori continuano a trovare modi per aumentare la velocità di trasferimento dei cavi, nonché la loro erogazione di potenza. Con il cambiare delle prestazioni, cambia anche l’hardware; portando così a una versione nuova e diversa.

Quante versioni ci sono?

L’USB ha subito numerose revisioni di versione tra cui USB 1.0, USB 1.1, USB 2.0, USB 3.0, USB 3.1 e USB Type-C, l’ultima generazione. Da USB 1.0 a 3.1 avevano lo stesso connettore, mentre USB Type-C aggiungeva un connettore simmetrico.

Inoltre, ci sono cavi USB progettati per una gamma di dispositivi come smartphone , tablet , lettori MP3 e alcuni dischi fissi che utilizzano una connessione più piccola chiamata Mini / Micro USB. Entrambi i cavi Mini e Micro USB hanno due tipi di connettori ciascuno, portando il totale a oltre dieci.

News, Tools Pc
About virtualls21