HomeHI-TECHStudio – produzione musicale guida

Studio – produzione musicale guida

https://www.virtualls21.it/

Come fare musica elettronica

I migliori computer portatili per la produzione musicale
Se vuoi comprare un PC per la produzione musicale o metterti insieme, c’è molto da notare

Il cuore del tuo computer è la scheda audio per la produzione musicale.

Samplitude Pro X4

Oggi giorno le schede amatoriali e professionali hanno una bassa latenza, in quanto la latenza è solo più lunga della lunghezza del buffer.
La latenza in entrata e in uscita deve essere inferiore a 20 ms.
La scheda audio deve essere di almeno la qualità del CD o deve essere in grado di eseguire un campionamento con una frequenza di 44100 Hz e una profondità di 16 bit.
48000 Hz sono più utili a 24 bit, che spesso vengono definiti “qualità DVD”.
Hanno anche bisogno di almeno un’entrata stereo analogica e di un’uscita stereo.
Sia all’interno che all’esterno?
Le schede audio interne sono in parte più convenienti.
Il PCI non è abbastanza.
Le schede audio esterne possono essere utilizzate su desktop e laptop e portate ovunque.
USB o Firewire, per caso?
Se si tratta di un’interfaccia audio esterna, Firewire deve essere scelta se si dispone di altri dispositivi Firewire.
Altrimenti, USB3 è il porta per PC più utilizzato; USB2 va bene, a meno che non si vogliano registrare decine di canali contemporaneamente.

Music Maker - Free Full Version

Con o senza mixer?
Se disponi di un mixer analogico, puoi alimentare tutti gli apparecchi del tuo computer.
In caso contrario, la scheda sonora deve essere munita di un accesso a microfono con antenna e alimentazione di fantasma e uno o più accessi in linea.
Vale quindi la pena acquistare un mixer digitale che funge da scheda audio.
Contiene effetti personali?
Molte schede audio hanno realizzato buoni effetti hardware, ottimizzati per l’architettura delle tavole e quindi efficienti in termini di risorse.
Ne hai bisogno o hai abbastanza effetti software professionali?
Se hai altoparlanti S / PDIF, assicurati di avere una scheda audio con uscita S / PDIF.
In questo modo è possibile inviare il segnale agli oratori attivi senza interferenze e perdite.
Se hai altoparlanti con un’entrata simmetrica, assicurati che la tua scheda audio abbia delle uscite simmetriche

Altro hardware per la produzione musicale
Per una produzione musicale senza intoppi hai bisogno di una scheda audio veloce e professionale e di ancora più hardware.
Ci sono diverse possibilità.
Selezionando o componendo un PC, fare attenzione a:
Molti effetti e progettisti di software richiedono molta memoria per funzionare senza problemi. Non sono costosi, quindi devono avere almeno 8 GB o 16 GB.
Ciò significa che hai bisogno di un sistema a 64 bit.
La maggior parte dei PC odierni con Intel i3, i5 o i7 o con AMD Phenom II X4 o processore X6 sono sufficienti per la produzione musicale, soprattutto se si sceglie una buona scheda sonora, riducendo così la quantità di bollette.
Zick per centinaia di brani in una canzone di 5 minuti in qualità DVD e un campione di 100 GB Library Pler…
Fantastico qui: un disco rigido SSD su cui installare il sistema operativo e il software musicale, incluse le librerie di esempio.
Qui puoi anche salvare i progetti a cui stai lavorando.
Tutto ciò che non stai lavorando viene salvato su un disco rigido supplementare.
Se il rapporto è superiore a 250 GB o a 1 TB, dipende da quanto sia difficile produrre musica.
Procurati anche un disco rigido esterno per backup regolari.
Un PC con torre intermedia di solito è più economico, più facile da aggiornare, da aggiornare, da non surriscaldare, e l’aria rumorosa sotto il tavolo è più lontana da voi e dai microfoni.
Un laptop è mobile e necessita di meno spazio.
Pensa a cosa è più importante per te.
Le numerose tracce, il mixer nel tuo DAW e i comandi di sincronizzazione ed effetto richiedono almeno un grande display.
Per una visione d’insieme ottimale dovresti lavorare con 2 schermi.
Se scegli un laptop, compra una docking station.
Qui trovi il secondo schermo, la tastiera, il mouse e tutto l’hardware connesso, che non è necessario per l’uso mobile.
Alcuni dispositivi di effetto, come alcuni Plug-Ins di Piegatura, non fanno parte del processore e della scheda sonora, ma della scheda grafica.
Se si ha questo effetto o se si desidera acquistarlo, è necessaria anche una scheda grafica potente.
Hai già l’hardware dello studio?
Quindi fai attenzione quando hai bisogno di allacciamenti.

Iniziamo con …
Un portatile o un desktop?
Desktop contro laptop
La tecnologia è sempre “più mobile”…
E sempre più computer scompaiono.
Ma nella produzione musicale sono ancora usati da tutti i professionisti. Perché?
Velocità più alta: la grande cassa offre la massima potenza di lavorazione per soddisfare i moderni requisiti di DAW e plug-in.
Più INGRESSI e USCITE – consentono percorsi più grandi e più complessi man mano che aumenta la configurazione.
Altre modifiche: aggiungi RAM, dischi rigidi aggiuntivi, schede grafiche, ecc., se necessario.
Nessun disturbo: la torre (rumorosa) può essere collocata in una stanza separata da monitor e microfoni di studio.
Un Mac o un PC?
mac vs pc

ACID Pro

Vuoi portare un appassionato di registrazione sul palmo? Allora fallo :

Se usa un PC in studio, i Mac sono migliori.

Se usa un Mac , digli che i PC sono migliori.

Per qualche ragione, questo argomento porta a dibattiti accesi … che durano per sempre e non giungono a nessuna conclusione .

Odio dire la mia opinione su questo argomento.

Ma qui è comunque:

Personalmente, mi piacciono i Pc. Non solo per la registrazione, ma per tutto. E oggigiorno la maggior parte del mondo della musica (e del resto del mondo) è d’accordo con me.

Se anche tu sei d’accordo … prendi un MAC.

Ma perché un PC? Di solito per uno dei tre motivi :

Prezzo : i Mac sono solitamente più costosi dei PC e non tutti possono permetterseli.
Adattamento : i nerd dei computer preferiscono i PC perché sono più facili da modificare e aggiornare.
Windows : alcune persone come il sistema operativo Windows.
Se nessuno di questi 3 punti si applica a te … prendi un Mac.

Ma per quale parte decidi, con entrambi puoi creare ottima musica e l’argomento non è così importante come alcune persone vogliono che tu creda.

Presumo che tu abbia preso una decisione … andiamo avanti.

I desktop Mac hanno 3 opzioni:

Mac pro
iMac
Mac mini
E quindi sono in confronto:

Innanzitutto, il Mac Pro .

Per le registrazioni in studio probabilmente non c’è niente di meglio. Se guardi in uno studio professionale … probabilmente ne troverai uno.

Ma …

Ma il fatto è: per la maggior parte di noi, un Mac Pro sarebbe eccessivo. Quindi il prossimo … l’ iMac .

L’iMac non è quasi altrettanto potente, ma molto più pratico per un principiante tipico, poiché combina computer e monitor in un unico dispositivo.

Se puoi permetterti, è probabilmente la scelta ideale per la maggior parte degli studi domestici.

Se non puoi permettertelo, la tua ultima opzione è Mac Mini .

Quante volte hai sentito qualcuno dire:

Voglio un Mac, ma sono troppo costosi!!!!

Il Mac Mini è la prova che questo non è completamente vero.

Non offre la velocità o la flessibilità dei modelli più costosi … ma ha TUTTI i vantaggi di Mac OSX ad un prezzo molto modesto.

PC desktop personalizzato per la musica

Quelli di voi che costruiscono i propri PC …

Senza dubbio ho più idea di questo argomento di me …

Quindi …

Se riesci a costruire qualcosa di meglio e più veloce di un Mac Pro … fallo .

Non oserei mai convincerti di nient’altro.

Ma se NON appartieni a questa categoria e non sai molto dei computer …

Ti raccomando di tenerti lontano dai PC desktop.

E qui ci sono le ragioni:

Se non lo fanno ‘ri schietto Fan PC è l’unico motivo si opta per un personal computer per il vostro studio che sei un principiante che vuole risparmiare i soldi.

E poiché il più grande vantaggio dei computer desktop è la MAGGIORE PRESTAZIONE DEI PROCESSORI, non ha molto senso acquistare un desktop che non sia super veloce.

Se hai solo 500 €, puoi anche comprare un laptop, quindi sei almeno mobile.

Continuiamo …Abbiamo già detto che i laptop … sono in qualche modo … una soluzione ” non ideale ” per le produzioni musicali …

Ecco 3 possibili problemi a cui prestare attenzione:

Rumore meccanico – come un DJ in un club rumoroso questo ovviamente non è un problema.

Ma in uno studio della camera da letto importa molto. Un modo per scoprirlo: leggere un sacco di recensioni.

Oppure: optare per un SSD (unità a stato solido) senza parti mobili e non per un disco rigido classico (HDD).
Retroilluminazione della tastiera – nei salotti e nei club dove c’è poca luce, questo è un MUST.
Dimensioni dello schermo : potresti pensare che non sia importante, ma se hai trascorso un po ‘di tempo su una DAW, vedrai rapidamente quanto può essere prezioso un grande schermo.
Connessioni – I portatili si stanno riducendo e così anche il numero di ingressi e uscite. Quindi assicurati di averne abbastanza.
Diamo un’occhiata ad alcuni laptop …

Da un lato, i PC portatili sono FANTASTICI …

Perché hai una scelta quasi infinita.

D’altra parte, i PC portatili sono BLÖD … per lo stesso motivo.

Cosa intendo con quello …

È bello avere una scelta, ma più grande è la selezione, più difficile è:

Effettivamente fare una scelta
per essere sicuro di aver fatto la scelta giusta
essere soddisfatto della tua scelta
E sfortunatamente, per quanto riguarda la produzione musicale, non c’è un chiaro favorito che si trova davanti a tutti gli altri.

Ma la maggior parte della gente pensa … i migliori PC portatili per la musica sono i laptop PC che sono generalmente i migliori.

Ecco i 5 laptop più popolari con le migliori :

HP Envy
Asus Zenbook
HP Special Edition con Beats Audio
Dell Inspiron
Lenovo Yoga 3

Sistema DAW

daw requisiti di sistema

Un punto importante che difficilmente viene affrontato …

Sono i requisiti di sistema della tua DAW.

Sebbene molti computer siano compatibili con la maggior parte delle DAW …

In rari casi eccezionali … NON sono compatibili, quindi dovresti essere sempre al sicuro.

Se non hai ancora una DAW preferita, o non sai cosa sia una DAW, non preoccuparti di questo punto.

Programmi per creare musica

Per gli altri tra voi, ecco i link ai requisiti di sistema delle principali DAW:

Presonus Studio One
Sonar di Cakewalk
FL Studio
Motivo Propellerhead
Ableton Live
MOTU Digital Performer
Steinberg Cubase
Apple Logic Pro X
Avid Pro Tools
Avanti …

Accessori per computer essenziali
Quando hai finalmente deciso un computer, arriva l’ACCESSORIO.

Le 3 parti che consiglio agli studi di registrazione sono:

Una tastiera
Un topo
Uno schermo
E dovresti prestare attenzione a ciascuno …

Tastiere da studio

Puoi effettivamente usare qualsiasi tastiera …

La tastiera ideale ha queste 3 funzionalità:

Marker per scorciatoie DAW – in modo da poter memorizzare tutte le scorciatoie da tastiera (scorciatoie) MOLTO più veloce.
tastierino numerico – fornisce MUCCHIO WAY scorciatoie utili per la maggior parte DAW.
Connessione wireless : puoi accedere da qualsiasi punto della stanza.
NOTA : anche se si possiede un laptop, potrebbe valere la pena acquistare una tastiera esterna. Sono così utili .

Ecco i miei 2 preferiti:

Logitech Wireless Solar Keyboard – ( PC / Mac ) – Oltre a un tastierino numerico e una connessione wireless, questa tastiera ha una caratteristica unica che non si vede quasi mai: le celle solari.

Ciò significa niente cavi o batterie, mai.
Tastiere DAW personalizzate LogicKeyboard – ( Sito Web ) – LogicKeyboard è uno dei produttori di tag di scelta rapida più popolari, con tastiere e pad dedicati per qualsiasi combinazione di tastiere DAW.
Avanti …

Il mouse
logitech performance mouse mx

Ancora … farà qualsiasi vecchio mouse (o trackpad) …

Con un mouse davvero buono …

Con pochi pulsanti programmabili, puoi utilizzare le scorciatoie DAW più comuni senza dover nemmeno toccare la tastiera.

Questo da solo può migliorare notevolmente il tuo flusso di lavoro .

Ci sono innumerevoli topi tra cui scegliere … come punto di partenza per la ricerca, consiglio Logitech.com .

Il mio mouse preferito è Logitech Performance Mouse MX – ( Prezzo ). Se non sei sicuro di quale vuoi, lo consiglio assolutamente.

VEGAS Pro

Buone alternative sono:

Logitech MX Master
Logitech MX Anywhere 2

Lo schermo del computer
Display Apple Thunderbolt

Se inizi con la registrazione a casa …

Il valore di una schermata VERAMENTE BUONA probabilmente non ti è immediatamente chiaro?

Ma se lavori su uno per un po ‘…

Noti 3 cose:

Gli schermi a bassa risoluzione possono mostrare solo poche tracce alla volta.
I televisori a schermo piatto appaiono spesso in pixel e strani se visti da vicino.
Le schermate della frequenza di aggiornamento lenta potrebbero non visualizzare i fonometri in sincronia con la traccia.
Ognuno di questi problemi è fastidioso. Tutti e 3 insieme ti fanno impazzire.

E quando sarà il momento, ti consiglio vivamente di comprare un buon monitor esterno.
Che tu stia costruendo un nuovo home studio o ne possiedi già uno e vuoi migliorarlo …

Nessun acquisto è più confuso rispetto all’acquisto di un’interfaccia audio .

Perché tra le decine di opzioni …

Ogni singolo è progettato per le affermazioni di un particolare “tipo” di studio.

Ad esempio …

Da un lato, una piccola interfaccia da 100 € può essere perfetta per uno studio da una camera da letto …

Se non hai bisogno di più di due uscite per i tuoi monitor da studio .

D’altra parte, uno studio professionale che necessita dozzine di input e output richiede più interfacce, ognuna delle quali costa più di 3000-5000.

Logico, che anche per i più esperti è difficile trovare l’ interfaccia giusta per lo studio giusto . E per i principianti, è dieci volte peggio.

Ed è per questo che ho scritto il post di oggi, una guida approfondita per fare la scelta perfetta per il tuo studio.

VEGAS Movie Studio

Cose più importanti a cui prestare attenzione
Poiché le interfacce audio hanno così tante funzioni, è difficile capire quali sono importanti e quali no.

Parliamone. Devi prestare attenzione a queste 5 caratteristiche chiave:

compatibilità DAW
Connessioni d’interfaccia
Numero di ingressi / uscite (I / O)
canali preamplificatore microfonico
fattore di forma
E qui ci sono le ragioni:

Compatibilità DAW

Fondamentalmente, la maggior parte delle DAW funzionano con la maggior parte delle interfacce … ma non sempre.

Se non si dispone di una DAW speciale, non è necessario preoccuparsene.

Perché il 90% delle migliori DAW sono compatibili con ogni interfaccia.

Ma se hai già una DAW con cui vuoi lavorare, controlla la compatibilità del sito Web del produttore. Piccolo avvertimento: spesso è difficile da trovare.

Si potrebbe pensare che comunichino la compatibilità DAW nella descrizione del prodotto dell’interfaccia, giusto? Ma questo è raramente il caso. Di solito queste informazioni sono sepolte da qualche parte in una pagina di FAQ.

Non è chiaro il motivo per cui questo è fatto, suppongo che i produttori non vogliano chiamare la loro attuale compatibilità DAW perché non possono garantire la compatibilità futura .

Una particolare interfaccia potrebbe essere compatibile con la tua DAW oggi, ma non in una versione futura. E mentre non è probabile , è sempre possibile .

Ecco perché personalmente preferisco una combinazione DAW / interfaccia dello stesso produttore. Di seguito, ti darò alcuni buoni esempi.

Ma dal momento che ci sono solo poche aziende che producono entrambi , il lato negativo di questa soluzione è che limita fortemente le tue scelte.

Avanti …

Connessioni dell’interfaccia audio

Per collegare un’interfaccia audio a un computer …

Di solito vengono utilizzate 4 opzioni di cavo :

USB – comunemente usato dalle interfacce home studio più economiche, offre la velocità di trasferimento dati più bassa.
Firewire – viene utilizzato dalle interfacce home studio più costose e offre una velocità di trasferimento dati significativamente più veloce ( si vede sempre meno oggi ).
Thunderbolt – è diventato di recente popolare tra le interfacce semi-professionali e molto più veloce di USB o Firewire.
PCIE : la connessione standard per interfacce professionali per un lungo periodo, poiché offre una potenza di elaborazione aggiuntiva e un trasferimento dei dati estremamente veloce.
Sebbene USB sia la più lenta delle 4 opzioni, è comunque abbastanza veloce per la maggior parte degli studi domestici.

Quindi, se hai un budget limitato, ti consiglio una connessione USB.

Ma indipendentemente dal tipo scelto, ricorda di controllare esattamente se il tuo computer ha la porta appropriata.

Numero di ingressi / uscite (I / O)

Per un’interfaccia tipica, il numero di ingressi / uscite è tra:

1-2- con una semplice interfaccia, fino a …
20+ con un professionista.
E quanti ne hai bisogno per il tuo studio dipende principalmente da quante tracce vuoi registrare allo stesso tempo.

Esempi :

Solo musicisti , forse solo 2-4.
Team di autori di canzoni – lavorare in piccoli gruppi richiede almeno 4-8.
I tecnici del suono che registrano le bande – dovrebbero avere il maggior numero possibile (almeno 16).
Inoltre … una batteria elettrica da sola può a volte richiedere 8 ingressi se offre canali diversi per ogni parte. Dovresti considerare questo, se vuoi usarne uno.

Diversi tipi di input-Vari ingressi

Quello che molti principianti di studio spesso ignorano è …

Che il produttore, se conta gli input di un’interfaccia audio, può significare diversi tipi di input .

Tuttavia, in quasi tutti i casi è una combinazione di questi 3 :

Ingresso microfono : consente a un microfono di connettersi direttamente all’interfaccia.
Ingresso di linea : richiede l’utilizzo di un amplificatore per microfono esterno come ingresso per microfono.
ingresso ottico – una sorta di ingresso “digitale“, per il quale è necessario sia l’amplificatore microfono esterno e un convertitore digitale “ottico” per utilizzarlo come canale microfono.
E cosa significa per te ?

Se vuoi usare la tua interfaccia “così com’è ” senza usare un preamplificatore microfonico multicanale , potresti avere meno input di quanto pensi.

Noterai che le interfacce hanno spesso 16 o più ingressi, ma solo 2-8 ingressi microfonici .

Quindi, senza apparecchiature aggiuntive, il numero ” effettivo ” di ingressi per l’interfaccia audio, il numero di amplificatori per microfono , NON il numero di ingressi .

Ora sai … assicurati di avere abbastanza canali per i tuoi scopi. Altrimenti rimarrai amaramente deluso.

NOTA : altri due tipi di input da cercare sono gli ingressi DI (durante la riproduzione di chitarra / basso) e gli ingressi MIDI (quando si suonano tastiere o controller MIDI).

Fattore di forma dell’interfaccia audio

Un termine altisonante usato dai fanatici del computer …

” Fattore di forma ” si riferisce semplicemente alla dimensione fisica e alla forma dell’interfaccia.

Le due opzioni di fattore di forma sono:

Interfacce desktop : sono più piccole e si adattano al tuo computer sulla scrivania
Interfacce per montaggio in rack : sono più grandi e sono integrate in un rack standardizzato.
Per i principianti, consiglio di iniziare con un’interfaccia desktop perché sono economici e facili da usare e perché non devono essere configurati e non necessitano di apparecchiature esterne. Basta collegarli e iniziare la registrazione.

Per gli studi di registrazione avanzati, le interfacce rackmount sono generalmente migliori perché offrono in genere più ingressi / uscite e una maggiore flessibilità nell’instradamento e organizzazione del segnale.

Ora che sai cosa cercare, diamo un’occhiata ad alcuni modelli.

Le migliori interfacce desktop

La maggior parte dei lettori che vogliono solo un’interfaccia economica per registrare la propria musica a casa …

Raccomando un’interfaccia desktop USB a 2-6 canali , che di solito è compresa tra € 100 e € 300 nella parte inferiore, e tra € 500 e € 1500 nella parte superiore della scala dei prezzi.

Le migliori marche per questi tipi di interfacce sono Presonus , Focusrite , Avid , Universal Audio .

Ecco i modelli che consiglio a ciascuna marca:

Presonus AudioBox ( connessione USB )
AudioBox

– Presonus Studio One Artist DAW

-AudioBox USB
-AudioBox 22VSL
-AudioBox 44VSL

A chi consiglio questi?

– Studi per principianti con un budget limitato che desiderano una combinazione interfaccia / DAW.

-Focusrite Scarlett ( connessione USB )

-Scarlett Solo
-Scarlett 2i4
-Scarlett 6i6
-Scarlett 18i8

A chi consiglio questi?

Studi per principianti con un budget limitato che hanno già una DAW che vuole usarli.

Focusrite Clarett ( collegamento Thunderbolt )
Clarett

Clarett 2Pre
Clarett 4Pre

Studi di registrazione avanzati che non necessitano di molti ingressi / uscite o studi per principianti che possono permettersi il prezzo.

Avid ( connessione USB )
Duet di Pro Tools

(Insieme a DA Tools di Pro Tools 12)

Pro Tools Duet
Pro Tools Quartet
A chi lo raccomando?

Tutti gli studi principianti / avanzati che desiderano utilizzare lo standard industriale Pro Tools DAW.

NOTA: Apogee Duet e Quartet sono interfacce “solo Mac”, ma i più recenti Duet e Quartet di Pro Tools sono compatibili con Mac e PC.

Se per qualsiasi motivo, la selezione sopra non è per te …

Dovresti guardare queste 2 grandi interfacce desktop economiche :

Audient iD4 (USB)
Audient iD14 (USB)
E qui c’è un’altra opzione desktop di fascia alta :

Antelope Audio Zen Tour (Thunderbolt / USB) – ( Amazon / Thomann )

Le migliori interfacce rackmount

Ai fini di questo articolo, uno studio di registrazione “avanzato” è uno studio domestico che necessita di più ingressi / uscite per registrare più complesse.

Se hai bisogno di questo tipo di studio, ti consiglio un’interfaccia rack con più di 8 canali .

E ancora … le migliori interfacce in questa categoria sono fatte dalle seguenti società: Presonus , Focusrite , Apogee , Universal Audio e Antelope Audio :

Interfaccia analogica HD di Pro Tools

Sebbene tutte le interfacce che ho menzionato finora non abbiano problemi a fornire risultati “professionali” …

Esiste una classe superiore di interfacce audio che dobbiamo discutere.

Normalmente, queste migliaia di euro di costose interfacce sono viste solo negli studi professionali di fascia alta e sono generalmente collegate a una scheda PCIE separata che può essere installata solo su un computer desktop.

In genere, uno studio acquista questo tipo di interfaccia per l’aggiornamento a Pro Tools HD, il sistema standard utilizzato dalla maggior parte degli studi di registrazione di tutto il mondo.

In termini di prestazioni, offrono molti vantaggi, tra cui:

Latenza ultra-bassa
Molti ingressi / uscite
Conversione digitale Premium
Molteplici opzioni di connessione
E anche se queste interfacce sarebbero un eccesso per lo studio di registrazione domestico medio …

È bello sapere di loro, nel caso in cui decidessi un giorno che il tuo studio ne ha bisogno.

Alcune interfacce popolari in questa categoria sono:

Avid HD 16 × 16
Apogee Symphony
Un’altra cosa …
Se hai deciso un’interfaccia per montaggio su rack, ovviamente hai bisogno di un rack per installarlo, giusto?
La guida in rack per home studio per principianti
Supporti per rack da studio 25c

Quando gli studi a casa crescono lentamente …

Inizia inevitabilmente, la loro apparecchiatura desktop poco costosa …

Da sostituire con apparecchiature Rackmount più costose ma migliori , che si vedono anche negli studi professionali.

Ma mettere insieme il tuo primo rack è spesso un processo lungo e complicato …

Pieno di domande a cui si vuole dare una risposta.

Per aiutarti attraverso questo processo …

Ho messo insieme questa semplice guida per te, che segui solo quando sei pronto a dare al tuo studio questo importante aggiornamento.

Cosa appartiene in un rack da studio?

Quando i nuovi arrivati costruiscono il loro primo rack, la sfida più grande è che non sanno cosa c’è in un rack.

Ecco perché te lo mostro …

Per un semplice home studio hai probabilmente bisogno di 5 dispositivi importanti .

E infatti :

Un preamplificatore microfonico multicanale
Un condizionatore di potenza
Un amplificatore per cuffie
Un sistema di gestione del monitor
Un’interfaccia audio
Non è necessario averli tutti in una volta, meglio se ne compri sempre uno quando le tue affermazioni sono cresciute.

Questo di solito è come funziona:

La tipica storia di crescita
Se acquisisci più esperienza in studio, alla fine arriverai al punto in cui desideri registrare più tracce contemporaneamente …

Forse vuoi una batteria o …
Registra un nastro.
Il problema è che le configurazioni entry-level raramente hanno abbastanza input.

Quindi il primo dispositivo che la maggior parte della gente compra per il proprio rack è un preamplificatore microfonico multicanale , come immagino in questo post:

I 9 migliori preamplificatori per microfono per il tuo home studio
Dopo aver acquistato un rack , il prossimo aggiornamento che AVETE BISOGNO IMMEDIATAMENTE è un condizionatore di potenza …

Perché per il tuo preamplificatore e tutti gli altri dispositivi che acquisti in seguito, devi combinare l’alimentatore per il tuo rack in un unico dispositivo.

consigli:

I migliori per proteggere la tua attrezzatura
Ora hai un rack funzionante . D’ora in poi puoi aggiungere più dispositivi se e quando ne hai bisogno.

Ma probabilmente avrai bisogno di un amplificatore per cuffie , perché:

Se è possibile registrare più tracce contemporaneamente, si registreranno più musicisti contemporaneamente. In tal caso, hai bisogno di un modo per sentirti mentre registri.

Il problema è … la maggior parte delle interfacce audio ha solo uno o due ingressi per le cuffie. E un amplificatore per cuffie offre di più.

Il miglior amplificatore per cuffie per la registrazione domestica
A seconda dell’interfaccia audio che hai iniziato con …

Hai anche un problema con il numero di INPUT / OUTPUTS, se non hai più abbastanza per le tue richieste? A questo punto, l’unica soluzione è passare a un’interfaccia migliore che offre di più .

La guida dell’interfaccia audio definitiva

Ad un certo punto, inizierai a controllare il suono delle tue canzoni su diversi dispositivi di ascolto inviando più missaggi a più monitor .

E se ciò diventa una parte normale del tuo flusso di lavoro, i sistemi di gestione del monitor forniscono un modo semplice per connettere materiale sorgente diverso a diverse uscite con la semplice pressione di un pulsante .

E in questo post troverai diversi buoni consigli:

Diciamo che il tuo rack sarà simile a quello che ho descritto nella prima parte dell’articolo … quindi è bene iniziare con 6-12 posti … e 8 è l’ideale nella maggior parte dei casi.

Quello che inizi con lo spazio extra accessori per rack

Quando vedi per la prima volta il tuo rack mezzo finito …

Ti garantisco … i brutti posti vuoti ti faranno incazzare.

Ma invece di sprecare denaro e acquistare attrezzature non necessarie solo per rendere il tuo rack più bello …

Una soluzione migliore è quella di coprire gli spazi liberi con questi pannelli ( 1U / 2U ), che non solo sembrano freschi, ma offrono anche un migliore raffreddamento.

Un’altra opzione è quella di utilizzare gli slot per un cassetto ( 1U / 2U ) per memorizzare gli strumenti.

E un’ultima raccomandazione è una scatola di viti per rack ( 25 pezzi / 100 pezzi ) perché non ne avrai mai abbastanza quando ne hai bisogno.

Ora abbiamo chiarito le domande più importanti sulla pianificazione …

Non resta che scegliere il rack giusto.

Dopo aver confrontato molti modelli, scopri che tutti i rack si adattano a una delle tre categorie :

I rack da studio semplici sono i più economici e ideali per la maggior parte degli studi domestici.
I rack portatili costano un po ‘di più, ma sono più durevoli e migliori per gli studi mobili.
I rack da studio Premium sono costosi ma offrono molte funzioni eccezionali, come il controllo della temperatura e l’insonorizzazione. Sono ideali per la maggior parte degli studi professionali.
I migliori modelli che raccomando in questa categoria sono:

Scaffali da studio semplici

Nell esperienza, i 3 migliori produttori di rack a prezzi accessibili per gli home studio sono:

Raxxess
Medio Atlantico
Odissea

E per essere onesti, non c’è una grande differenza tra questi marchi.

Ricevono sempre ottime recensioni, fanno il loro lavoro …
Potresti aver notato che gli scaffali Odyssey sono un po ‘più “robusti” degli altri due.

Questo perché sono più di un “mix” di un rack da studio e la categoria successiva …

Rack portatili

SKB 4U Shallow X Rack

Se sei un musicista che si esibisce dal vivo, allora non ho bisogno di presentarti a SKB e Gator .

Perché per diversi decenni sono lo standard del settore per la musica dal vivo.

Se hai mai incontrato qualcuno che non è un fan degli scaffali SKB …

Quindi è garantito che sia su Gator . E viceversa.

Rack da studio Premium
Rack IsoBox

Ma se vuoi davvero di meglio, di meglio… Ci sono diverse opzioni high-end, come il frigo, che forniscono soluzioni brillanti ai problemi comuni del rack da studio.
Prima di tutto, la riduzione del rumore… L’Isobox, ad esempio, ha una cassa insonorizzata che riduce i livelli di rumore dei vostri dispositivi fino a 30 dB.
E alcuni hanno anche un posto per i rack computer.
Cheaper non offrono questo, soprattutto come insonorizzazione ostruisce il flusso d’aria, che provoca il surriscaldamento dei dispositivi.
Ma… La Isobox risolve questo problema con ventilatori silenziosi che mantengono il vostro equipaggiamento fresco.

Se hai attrezzato il tuo rack con i 5 dispositivi più importanti …

Riesci davvero a considerarlo come “finito”?

Ma sono sicuro che hai visto innumerevoli foto online …

Gli studi professionali utilizzano spesso centinaia di spazi rack riempiti con ogni tipo di attrezzatura chic.

Il tuo studio probabilmente non raggiungerà mai questo livello, ma ci sono ancora altre cose che puoi aggiungere se vuoi.

Cose come:

Un convertitore digitale di fascia alta – che offre una migliore qualità del suono rispetto al convertitore “normale” nella tua interfaccia.
Un word clock – che può anche offrire una qualità del suono migliore rispetto all’orologio digitale nella tua interfaccia.

Hardware analogico diverso : molti sound engineer continuano a dire che sono migliori della maggior parte dei plug-in software attualmente sul mercato.
Non consiglierei questi aggiornamenti alla maggior parte degli studi domestici … solo perché se non si hanno soldi come il fieno … gli enormi salti di prezzo non valgono i benefici.

Ma non preoccuparti … non hai davvero bisogno delle cose fantastiche comunque.
Software musicale: la guida definitiva per i principianti

Anche se non si adatta ad alcuni “puristi dell’assunzione” …

Non si può negare che ogni anno …

Le classiche apparecchiature analogiche dei bei vecchi tempi lentamente ma sicuramente scompaiono sempre di più …

Perché i computer diventano sempre più veloci e il software di registrazione sta migliorando sempre di più.

Ma con così tante possibilità …

Non è sempre facile per i principianti capire come ogni pezzo del puzzle appartiene insieme per creare uno studio di registrazione moderno .

Native Instruments Komplete 10 software musicale

Poiché pochi di noi hanno abbastanza ” strumenti reali ” per produrre un’intera canzone …

A volte abbiamo bisogno di un modo per ” falsificare ” certi suoni ?

La soluzione è usare strumenti virtuali che ti danno accesso a dozzine di suoni strumentali per poche centinaia di dollari.

NON puoi imitare tutti gli strumenti ( per esempio le chitarre ) …

Ma per alcuni, possono farlo incredibilmente bene ( ad esempio, batteria o pianoforte ).

Potrebbero non suonare come un tamburo o una tastiera elettrica per € 5.000. Ma se le tue abilità di gioco non sono grandi …

Avere funzioni integrate di strumenti virtuali che consentono di manipolare i suoni in modo così preciso da sembrare quasi un imbroglio.

Software di editing

Oggi, la musica viene spesso criticata per essere un po ‘” troppo perfetta”.

E questa perfezione è dovuta principalmente al fatto che il software di editing è diventato così buono …

Gli ingegneri del suono di una ragazza sexy, che non sanno cantare, possono diventare la prossima grande popstar.

( OK, è un po ‘esagerato, ma sai cosa intendo .)

Ad ogni modo … il software di editing è una realtà, che ti piaccia o no. E se li usi responsabilmente , possono essere un’arma preziosa nel tuo arsenale.

Le due forme comuni di modifica che trattiamo sono:

Modifica del pitch-Sintonizzazione auto

Probabilmente lo strumento software musicale più popolare e controverso di sempre …

Con Auto-Tune puoi anche migliorare la voce più strana con una precisione estremamente precisa. E quelli che lo odiano, è troppo potere.

Che tu voglia usarlo, dipende completamente da te.

Ma il fatto è che Auto-Tune ha avuto le dita su innumerevoli successi negli ultimi decenni.

Normalmente non usato come plugin separato …

Gli strumenti di modifica del tempo sono generalmente integrati con la maggior parte delle DAW?

Il modo più semplice per risolvere i problemi di temporizzazione è tagliare alcune note e reinserirle in tempo.

Questo metodo è ottimo per i suoni ritmici ( come la batteria ) …

Ma NON adatto per suoni “sostenuti” ( come le chitarre elettriche ).

Per questo, il metodo alternativo di time stretching è più appropriato.

Con gli algoritmi di oggi, puoi semplicemente rendere una clip audio più lunga o più breve senza modificare l’intonazione ( che non ha funzionato prima ).

Un’altra popolare applicazione di questa tecnica ai musicisti elettronici è ” Beat Matching “, in cui i tempi di due canzoni sono regolati per mescolarli in modo creativo.

I plugin di missaggio essenziali miscelazione di plugin

Delle dozzine di plugin usati per una canzone …

Ci sono 3 strumenti di base che vengono utilizzati praticamente per ogni traccia.

E infatti :

Equalizzazione (EQ)
compressione
Hall (Reverb)
Con solo questi plugin, puoi modellare e modificare il suono di ogni strumento in modo che tutti i suoni siano combinati meravigliosamente in un unico ” mix “.

E così funziona :

Equalizzazione

Se ascolti un buon mix commerciale …

Nota che puoi sentire TUTTI gli strumenti chiaramente TUTTO il tempo.

Questo è ottenuto con EQ .

Quando due strumenti sono forti nella stessa banda di frequenza, COMPETE per essere ascoltati.

Ciò che è più forte in un momento è udibile mentre l’altro affonda nel mix.

Ma con l’uso intelligente dell’EQ, puoi creare uno spazio unico nello spettro di frequenze per ogni traccia.

Quindi mai due strumenti competono per la stessa banda di frequenza e ognuno ha il suo ” posto ” da cui può essere ascoltato.

Compressione

software musicale limiter compressore digirack
La prossima cosa che noti su un buon mix commerciale …

Ogni nota può essere chiaramente sentito, perché tutti loro con la stessa , consistente volume di gioco.

Normalmente, a causa della gamma dinamica naturale di uno strumento, alcune note sono molto più forti ( o più morbide ) di altre.

È fantastico per alcuni generi come il classico o il jazz …

NON è buono per la musica pop / rock moderna e altra musica che senti.

In questi generi, lo scopo dinamico è molto più ristretto …

Perché con la compressione compensiamo queste fluttuazioni del volume, rendendo tutte le note allo stesso volume … e meglio adattate al mix.

E come effetto collaterale positivo, un mix di compressione suona “più forte” di quanto non sia in realtà, perché il livello medio del segnale è aumentato.

Riverbero

Prima dei riverberi e del Plate Reverb divennero noti negli anni ’50 …

È stato l’unico riverbero che potresti aggiungere alla tua traccia …

Il riverbero naturale della sala di registrazione.

Questo era probabilmente il più grande limite per gli home studio perché al momento era quasi impossibile registrare un buon suono se non si avesse una stanza davvero buona .

Ma è molto più facile in questi giorni.

Se il trattamento acustico rimuove il suono surround naturale dalla registrazione …

Possiamo inserire artificialmente l’acustica di ogni stanza, che si chiama riverbero digitale .

Con questo plugin puoi scegliere lo spazio, dopo il quale le tue tracce dovrebbero suonare …

In questo caso, combinando tutte le tracce nello stesso ” suono surround “.

plugin “effetto”
Ora conosciamo i plugin essenziali …

Ora ti mostrerò alcuni meno comuni che puoi usare opzionalmente per scopi creativi.

Ritardo

software musicale echoboy

Forse meglio conosciuto come ” Echo ” …

I plug-in di ritardo sono un modo meraviglioso per riempire lo spazio in un mix scarso …

Con il suono di ripetizioni lontane e sbiadite … come quando urli “CIAO !!!” nel Grand Canyon.

Il ritardo viene spesso inserito in un gruppo di effetti con riverbero , ma molti ritengono che il ritardo meriti la propria categoria …

Perché, a differenza di Hall, è un ” effetto speciale ” che viene deliberatamente ascoltato , piuttosto che semplicemente percepito .

È possibile ascoltare il miglior esempio di ritardo nella musica dub , il sottogenere reggae popolare , in cui il Delay viene utilizzato ampiamente e con abilità .

Una grande e unica categoria di plug-in liberamente definita …

Gli effetti di modulazione possono includere qualsiasi cosa cheusiuna sorta di ” oscillazione ” …

Ciò significa semplicemente :

Spostare le vibrazioni avanti e indietro .

La comunanza che li unisce è:

La capacità di aggiungere movimento e complessità a due movimenti musicali che altrimenti sarebbero noiosi da soli.

Ecco perché un singolo suono di tastiera, con il giusto mix di effetti, può sembrare ricco e pieno come un’intera orchestra.

Decenni fa, quando gli effetti di modulazione erano nuovi, sono venuti rapidamente in moda e, secondo alcune opinioni, molto usati troppo .

Ma al giorno d’oggi sono molto più sottili , troppe cose diventano noiose rapidamente.

Fino a poco tempo fa, l’unico buon modo per aggiungere una larghezza stereo a uno strumento era …

Effettivamente registrarlo in stereo .

I tecnici del suono sono stati in grado di creare immagini stereo “sbagliate” con diverse possibilità, con tattiche di delay e split EQ …

Ma erano TUTTI difficili da padroneggiare, semplicemente sbagliati, e molto meno efficaci del semplice fare registrazioni stereo alla vecchia maniera.

Al giorno d’oggi, ci sono numerosi plugin che possono facilmente imitarlo, con risultati eccellenti .

Alcuni, come Izotope Ozone persino ” amplificatore stereo multi-banda “, che è possibile distribuire ampiamente attraverso le frequenze l’immagine stereo più elevati, mentre si lascia che la più profonda più vicino al centro, dove suonano meglio.

Mentre questi plug-in possono essere applicati a singole tracce, sono principalmente utilizzati per il mastering per modificare l’intero mix nel suo complesso.

Bonus

ASUS ROG Strix SCAR GL703GE-EE202T

Sulla scia del suo predecessore rivoluzionario, ROG

Strix SCAR II ti offre ancora più potenza e stile per i

tuoi giochi di sport in FPS. Vantando il primo

display al mondo con cornice super sottile da 144

Hz con un tempo di risposta da grigio a grigio

(GTG) ultraveloce da 3 ms in uno chassis compatto

da 15 “o 17”, Strix SCAR II non ha eguali! La

tastiera in stile desktop a risposta rapida con

tecnologia Overstroke garantisce un controllo

preciso, mentre il sistema brevettato RangeBoost

multi-antenna garantisce una copertura Wi-Fi

ampia e affidabile. Per offrirti un vantaggio nel

vivo della battaglia, questo potente computer

portatile per Windows 10 Pro incorpora un sistema

termico HyperCool Pro: questo offre il

raffreddamento estremo necessario per spremere

fino all’ultima goccia di prestazioni del suo

processore Intel Core i7 di ottava generazione e

grafica NVIDIA GeForce GTX 10. Migliora la tua

potenza di fuoco con Strix SCAR II: l’arma definitiva

POST TAGS:
Programmi per creare
I Migliori Computer
Rate This Article:
error: Content is protected !!